Roberto Mancini a margine della presentazione di una partnership tra la Nazionale Italiana e Telepass, ha parlato di molti protagonisti azzurri, da Chiesa a Zaniolo e anche dall'impegno dell'Italia nelle qualificazioni europee contro l'Inghilterra. Ecco di seguito le sue dichiarazioni riportare da Sky Sport:

"Abbiamo ritrovato l'entusiasmo. Il nostro obiettivo non è solo quello di vincere la Nations League a giugno, ma fare il massimo in tutte le competizioni. Vogliamo riportare i mondiali in Italia". 

Il Ct della nazionale italiana a margine della presentazione della partnership tra Telepass e Figc. Tornando sui prossimi impegni degli azzurri, si concentra su Italia-Inghilterra, gara di qualificazione ai prossimi Europei, del 23 marzo

"Sarà una gara tosta e partire bene è importante, ma abbiamo bisogno di gente che conosce questa partita. Se farò pochi esperimenti? Forse…". Sui recuperi di Bonucci e Raspadori confida "di avere entrambi" per la gara del Maradona. Una gara nella quale si a augura che "i napoletani ci diano una mano, perché ora in città c'è grande entusiasmo".

LEGGI ANCHE: Serie A, Collovati: "Nessuno gioca come il Napoli in Italia, nemmeno in Europa. Kim stupefacente. Inter? Ci sono critiche feroci"

"Le italiane vanno bene in Europa? Vero, ma italiani pochi, è questo un po' il problema. Speriamo che giochino sempre di più, è chiaro. Dobbiamo cercare di trovare soluzioni. Ci fa piacere che le squadre italiane vadano avanti, credo sia giunto il momento di andare un po' più avanti e vincere altre coppe. Sarebbe un bene per il calcio italiano". 

Queste le considerazioni del Ct, che poi ha risposto anche alle domande su alcuni protagonisti azzurri, a partire da Chiesa

"Ieri ha giocato poco, ma dopo un infortunio come il suo all'inizio si è più brillante poi si cala. E' un giocatore molto importante  e speriamo di averlo al meglio. Zaniolo in Turchia? Spero che possa servire a lui che è un ragazzo giovane una esperienza in Turchia importante come questa. Gioca in una grande squadra come il Galatasaray e credo che quando inizierà a giocare tornerà con noi. Bonucci? Mi sembra stia bene, non gioca una partita intera da un po' ma la speranza è che possa giocare e avere minuti in più. Lo stesso vale per Raspadori perchè è diventato un giocatore veramente decisivo anche se a Napoli gioca e non gioca, confido nel recupero di tutti", ha aggiunto Mancini, che poi ha parlato anche di Gnonto: "E' un ragazzo giovane, da noi ha avuto difficoltà, nessuno lo ha preso, ma gioca titolare in Premier, non è una cosa scontata, poi è giovane e può migliorare. Ha delle qualità che vanno migliorate e altri giovani possono seguire il suo esempio e anche andare all'estero a giocare. Campionato? Ci sono ragazzi giovani bravi che conoscevamo e anche che giocano all'estero".

LEGGI ANCHE: Juventus, Moggi: "Quei punti di penalizzazione possano essere tolti, per quanto riguarda la questione stipendi invece..."

Didier Deschamps e il suo attacco all'Italia: "Fu avvantaggiata agli Europei, ecco perché"
Bologna, Canovi su Thiago Motta: "Può allenare anche le Big. L'anno scorso e due anni fa è stato a un pelo dall'allenare un top club"

💬 Commenti