Lorenzo De Silvestri (ph. bolognafc.it)
Calcio

Bologna, De Silvestri: "Sono contento di restare qui. Voglio meritarmi il rinnovo per il prossimo anno"

Le dichiarazioni del vice-capitano rossoblù ospite nella sala stampa del Centro Sportivo Pineta durante il ritiro

Serena Baldi
08.07.2022 16:48

Arrivati al terzo giorno di ritiro in Val Rendena, continua la consuetudine del BolognaFC di portare un ospite nella sala stampa del Centro Sportivo Pineta. Oggi è il turno di Lorenzo De Silvestri che ha così dichiarato come riportato da TuttoMercatoWeb:

Hai scelto di continuare con il Bologna, cosa vi siete ripromessi?

"Avevo l'opzione per questa stagione sul mio contratto in base alle presenze, quindi le ho raggiunte ho rinnovato. Mi sono trovato molto bene, al dilà delle frasi banali, la città e l'ambiente. Sono carico per la nuova stagione".

Cosa ti aspetti da questa stagione particolare?

"Stagione in divenire che si plasmerà già da questo ritiro, dobbiamo essere attenti ai dettagli, sia individuali che di squadra. Finiremo ad inizio giugno e non capitava da tanto tempo. Dovremo trovare motivazioni importanti".

Cosa vi dice Sinisa?

"Di continuare ad essere professionali, come abbiamo fatto in quelle sei partite senza di lui. Non è facile e faccio i complimenti alla squadra e a tutto il gruppo. Quindi quest'anno dobbiamo ripartire con questa responsabilità, sentendoci partecipi".

Cosa ti ha spinto a continuare?

"Ogni anno faccio un conto di com'è andata e anche quest'anno ho fatto questo ragionamento. Anche in ritiro faccio questo tipo di lavoro, dentro di me troverò i miei stimoli e i miei obbiettivi. Sinceramente adesso voglio meritarmi il rinnovo dell'anno prossimo, come individuo, come esempio e per le prestazioni sul campo".

Come aiuterai la crescita di Kasius?

"Nella lingua e anche nella competitività, devo tenerlo sul pezzo sicuramente perchè così può crescere"

LEGGI ANCHE: Amichevoli Bologna 2022: il calendario estivo completo

Suma provoca Calhanoglu: “Rosicavi senza i coretti e poi scrivevi “grazie di tutto”. Tacere era meglio”
Inter, Lautaro: "Il mio modello è mio padre, il mio sogno il Mondiale con l'Argentina"