Thiago Motta (ph. Image Sport)
Coppa Italia

Thiago Motta: "Spero che domani faremo la nostra miglior partita. Immobile out? Felipe Anderson sa essere decisivo"

Il Bologna è chiamato ad affrontare la Lazio di Maurizio Sarri nella sfida valida per gli ottavi di Coppa Italia in programma domani pomeriggio alle ore 18

Ludovica Carlucci
18.01.2023 14:39

Il Bologna è chiamato ad affrontare la Lazio di Maurizio Sarri nella sfida valida per gli ottavi di Coppa Italia in programma domani pomeriggio alle ore 18. A presentare la sfida è intervenuto il tecnico dei felsinei Thiago Motta che ha rilasciato le seguenti dichiarazioni in conferenza dalla sala stampa del Centro Tecnico Nicolò Galli. Di seguito le sue parole riportate da TMW:

Credi alla possibilità di proseguire il percorso in Coppa Italia? Il Bologna ha un motivo in più per crederci?
"Non vedo tanto entusiasmo anche tra voi giornalisti (ride, ndr), siete pochi. Spero che faremo la nostra miglior partita da quando sono qui, dopo la scorsa partita di Udine".

Quale parere hai sulla Coppa Italia e cosa ne pensa della descrizione che ne ha dato Mourinho?
"Non entro in merito, Mournho ha sempre ragione! Però si, effettivamente un modello come quello inglese dà più entusiasmo, non entro però nel merito".

Quanto può valere per l'autostima la gara di domani?
"Dovremo lavorare ogni giorno al meglio per arrivare alla partita contro una grandissima squadra come sarà la Lazio domani. La preparo, penso a stare al meglio".

La Lazio senza Immobile?
"Con Felipe Anderson hanno un attaccante molto veloce che combina bene con i compagni, anche nella fase di pressione nel non possesso sa essere decisivo. I nostri giocatori stanno bene e ci siamo preparati bene per la Lazio".

Su Zirkzee e Barrow?
"Barrow ha lavorato con noi, Zirkzee si è allenato bene, domani abbiamo entrambi a disposizione e vedremo chi partirà dal primo minuto. Possono anche giocare insieme con Musa a sinistra e Joshua davanti".

Chi giocherà in porta? Come ha visto Ravaglia?
"Skorupski: Ravaglia lo sto conoscendo, ci può essere utile".

Sosa? Può essere la sua gara domani da titolare?
"Domani giocherà titolare si, sono molto contento di lui, gioca spesso nelle gare contro gli avversari più difficili. In allenamento chi gioca contro di lui sta sempre molto attento".

Moro? lo vede anche trequartista?
"Lo vedo molto bene, anche in amichevole da mediano contro l'Hellas, oltre che da mezzala con Lyko a sinistra. Lui deve alzare la posizione in campo se abbiamo un esterno puro a sinistra. L'importante è che continui così, a dare il suo massimo, come ha fatto nell'ultima partita anche quando non gioca".

C'è un messaggio di fiducia dalle vittorie di Cremonese e Torino in Coppa Italia?
"Sicuramente, anche se ogni partita ha una storia diversa. Se riguardiamo i primi 20' minuti di Udinese-Bologna forse avremmo ipotizzato un altro risultato.. bisogna sempre dare il massimo fino all'ultimo minuto della partita".

Le buone prestazioni fanno pensare che sul mercato non serva granché? Si fa con quel che c'è?
"Abbiamo due/tre priorità, alcuni hanno bisogno di giocare. Un giocatore ha chiesto di giocare di più, ma non posso promettergli nulla, ma può giocare. Abbiamo un'idea e cerchiamo di fare la cosa migliore per la squadra, cercheremo di impegnarci fino in fondo fino a giugno".

Dov'è lo scatto in più che deve fare Orsolini?
"Quando sarà a questo livello tutti i giorni farà il salto, ma deve dare continuità, facendo il massimo tutti i giorni. Si è preso una grande responsabilità quindi deve fare il massimo per se stesso e per il gruppo: lì farà il salto".

Vinceresti domani per perdere con la Cremonese?
"Non ci penso neanche, non guardo la gara con la Cremonese penso solo a domani".

L'infortunio di Sansone?
"Dispiace molto, dentro in allenamento ha sempre lavorato bene e stava avendo risultati anche fuori, portando molto nelle ultime due partite. L'ha dimostrato, difende e fa gol, combina con i compagni, dà soluzioni.. è questo che chiediamo, è la foto che dell'attaccante che darà tantissimo".

Quando riavrai Arna nella tua testa?
"Ha avuto la febbre oltre al problema al piede, non mi pongo una data, il servizio medico ci penserà a rimetterlo in forma per farlo rientrare in gruppo il prima possibile".

LEGGI ANCHE: Salernitana, Nicola torna al timone e spiega cos'è successo con Iervolino

MasterChef Italia 12, streaming gratis e diretta tv in chiaro? Dove vedere settima puntata
Italia, Mancini: "Giocatori con qualità ci sono, la speranza è averli con più esperienza. Siamo in cerca di giovani sconosciuti con talento"