Antonio Cassano Bremer
Serie A

Cassano: "Il Bremer di oggi mi fa tenerezza. Juve monte-ingaggi clamorosi e parla di assenze?"

Antonio Cassano ha criticato ancora una volta le scelte di Massimiliano Allegri in Champions e lo ha attaccato duramente

Margot Grossi
15.10.2022 07:00

Antonio Cassano ha analizzato il delicatissimo momento della Juventus, facendo il punto su alcuni calciatori che secondo lui non sono più gli stessi di prima.

Dov'è finito Bremer? Parla Fantantonio

Il pensiero è andato subito all'ex difensore del Torino Gleison Bremer: 

"Io vedo Bremer oggi e mi fa tenerezza, mentre lo scorso anno è stato il miglior centrale della Serie A. In Champions l'ha accantonato e ha messo Rugani, che l'ultima gara l'ha giocata due mesi fa"

LEGGI ANCHE: Adani: “Il Maccabi avrebbe potuto segnare otto gol. Juve sciagurata, fa finta che…”

Tutte le inaccettabili scuse di Allegri

Più volte l'allenatore della Juve Massimiliano Allegri ha giustificato il tutto con delle scuse banali. In proposito Cassano ha affermato: 

Non possono essere un alibi le assenze, hai giocato col Maccabi Haifa che in Serie A fa fatica a salvarsi. La Juventus tra gli acquisti di gennaio e poi quelli estivi ha speso più di 200 milioni di euro, ha un monte-ingaggi clamorosi e parli degli assenti? Ma di cosa stiamo parlando?

LEGGI ANCHE: Cassano: “Mourinho gioca un calcio vecchio. La Lazio sta molto più avanti della Roma”

Cassano: “Vlahovic, Bremer, Danilo, Alex Sandro, Paredes non sono questi…”

Secondo il pensiero di Fantantonio, i giocatori sarebbero addirittura spazientiti dal suo fare: 

"La squadra non lo sopporta più, parliamoci chiaro. È finita, ma dovevano mandarlo via già dopo il Villarreal. La cosa più brutta e inconcepibile è che ha ancora la presunzione quando va a parlare, lo fa con spocchia. Sta facendo schifo da un anno e mezzo, ma di cosa parla? A ottobre è già fuori da tutto. Lui deve tornare indietro, farsi un bagno d'umiltà e ricominciare a studiare. Se la Juve continua così non arriva nemmeno tra le prime quattro... Io dico che allenatori ce ne sono, Gallardo o Tuchel. Non posso pensare che Vlahovic, Bremer, Danilo, Alex Sandro, Paredes siano questi. L'altro giorno s'è chiuso un ciclo eppure lui continua a dire di non pensare alle dimissioni, confermando di continuare a guardare sempre al taschino".

Quando Scanzi attaccò il campione azzurro: "Arrogante maleducato. Parla l'italiano in maniera straziante"
Adani: “Quattro vittorie in Champions possono farle tutte ma non come il Napoli”