Serie A

Zoff su Napoli-Juventus: "Match decisivo solo per la squadra di Allegri, Chiesa può fare la differenza". Sul nuovo Cda bianconero...

L'ex portiere analizza il big match Napoli-Juventus in programma domani 13 gennaio al Maradona e parla del nuovo Cda dei bianconeri

Serena Baldi
12.01.2023 10:43

Dino Zoff è intervenuto ai microfoni di RadioBianconera alla vigilia di Napoli-Juventus e anche sulle possibilità di Del Piero di entrare a far parte del nuovo consiglio di amministrazione della Vecchia Signora. Ecco le sue parole:

Domani sera Napoli-Juventus, prima contro una delle seconde. Bianconeri a -7 dalla capolista. In chiave scudetto cosa può dire questa gara?

Se la Juve dovesse espugnare lo stadio Maradona, si rimetterebbe in moto per la corsa al titolo. In caso contrario, il distacco sarebbe pesante per i bianconeri. Quindi credo sia decisiva solo per la squadra di Allegri”.

Il tecnico livornese dovrà rinunciare a diversi uomini, causa infortuni. Su tutti Pogba e Vlahovic. Ci sono però giocatori in grado di decidere la sfida. Se dovessi indicarne uno?

“Sicuramente Chiesa è il più pericolo e può fare la differenza. Anche Milik da ex potrebbe dire la sua”.

La Juventus è reduce da otto successi consecutivi senza prendere gol. Peraltro ha la migliore difesa del campionato, con sole sette reti al passivo. Eppure tanti tifosi bianconeri continuano a criticare Allegri per la mancanza del bel gioco. Cosa ne pensi?

Le critiche erano valide quando la Juve era indietro in classifica. Ora bisogna farle solo i complimenti per questa rimonta. Basta con questa storia dell'estetica: il bel gioco è quello che riesce a farti vincere. Se una squadra colleziona tutte queste vittorie di fila, significa che si esprime al meglio e sfrutta al massimo le proprie capacità. Le critiche stanno a zero. Nello sport l'obiettivo è il risultato e se questo viene raggiunto, significa aver fatto bene. Certo, ci sono diversi modi per arrivare ad un traguardo. Il Napoli, per esempio, ha avuto un periodo straordinario con il bel gioco, se però alla fine non arrivano i risultati non conterà nulla”.

Capitolo societario. Il 18 gennaio sarà ufficializzato il nuovo cda. Al momento è composto da tutte persone tecniche, poi servirà sicuramente una figura “sportiva”. Si parla di Del Piero, Marotta. Chi vedresti bene nella dirigenza della Juventus?

Su Del Piero dipende dai compiti che gli verrebbero affidati. Non voglio tirare la volata per nessuno. Il nuovo cda saprà scegliere la persona giusta”.

Un pensiero su Vialli...

“Un dispiacere enorme. Era un uomo importante e non solo in ambito calcistico. Una perdita pesante. Il destino è stato crudele con lui”.

LEGGI ANCHE: Buffon: "Finché mi sento bene e sono utile alla squadra, io continuo"

Beppe Bergomi esagera: "Quel giocatore della Juve mi ha ricordato Maradona: ecco perché"
Ravezzani: "Milan e Inter dovevano capire che quest'anno l'unico obiettivo raggiungibile..."