Zanetti e Moratti - Twitter
Calcio

Zanetti, stoccata alla Juventus: "Con Simoni potevamo vincere tanto, poi abbiamo capito perchè tutto ciò non accadde"

L'ex capitano e attuale vicepresidente nerazzurro ha parlato del suo esordio all'Inter ai microfoni del canale ufficiale

Salvatore Delle Donne
06.07.2022 16:59

Una vita in nerazzurro: prima da calciatore poi da dirigente. Il legame tra Javier Zanetti e l'Inter è certamente indissolubile, tant'è che ai microfoni del canale ufficiale, l'ex capitano e attuale vicepresidente ricorda ancora con emozione il primo giorno ad Appiano Gentile e il primo trofeo:

“Ricordo il mio primo giorno, presentazione con Sebastian Rambert che ai tempi era più famoso di me. E poi Facchetti, mi ha insegnato tanto e mi manca tanto. Il mio primo trofeo con l'Inter è la Coppa Uefa 1998 contro la Lazio con un gol segnato. Quel gruppo era fantastico, poteva vincere di più, poi abbiamo capito perchè non accadde. Sul campo lasciavamo tutto, e Simoni era il nostro condottiero”.

 

Sacchi, frecciata a Inter e Juventus: "Vincere con i debiti è come barare. Milan eccezionale rispettando le regole"
Milan, il Leeds piomba su De Ketelaere: offerta da 35 milioni al Bruges. Il calciatore attende i rossoneri