Franco Branciaroli (ph. Facebook)
Cinema e TV

Branciaroli attacca: "Basta film su Napoli! Non me ne fotte un c***o se i napoletani potrebbero prendersela!"

L'attore e regista Franco Branciaroli in un'intervista a Rolling Stone ha messo in evidenza la decadenza del cinema italiano attaccando Napoli

Gaetano Masiello
02.07.2022 13:08

L'attore e regista 75enne, Franco Branciaroli, in una lunga intervista a "Rolling Stone" ha puntato il dito sulla crisi generale che sta coinvolgendo il cinema e il teatro italiano. In particolare l'attore ha attaccato duramente Napoli.

 

LEGGI ANCHE: Cassano si scatena: "Allegri? Dopo il Villarreal lo avrei cacciato. Gioca il calcio più osceno degli ultimi dieci anni"

 

 

"Non guardo nulla. Il cinema italiano è ridicolo, basta film su Napoli. Ci siamo rotti! È come se l’Italia fosse solo questa banda di napoletani. Non me ne fotte un c***o se i napoletani potrebbero prendersela! La mia generazione del '47 ha avuto come cultura quella popolare americana. Non so chi sia Gaetano Salvemini, ma so tutto di Benjamin Franklin. E la mia cultura si è formata al cinema. Dai sei anni sono andato tutti i giorni al cinema, vedevo tre film al giorno. Senza scegliere quale, perché non ne sbagliavi uno. I film italiani, rispetto a quelli americani, erano già allora più difficili da capire per la gente".

Bergomi: “Scudetto Milan? Inter non ha vinto perché penalizzata dal calendario”
Gnonto: "Il calciatore? Visto come uno sbruffone che sbaglia congiuntivi. Io mi impegno per parlare bene"