Alvaro Morata
Serie A

Calciomercato Juventus, è caccia al centravanti: Firmino, Martial, Morata, Werner e Depay le opzioni

Ecco la situazione per quanto riguarda i bianconeri che sono alla ricerca di un attaccante di livello per rinforzare il reparto offensivo

Filippo Rocchini
28.07.2022 11:25

"Roberto Firmino, stop del Liverpool", scrive questa mattina il Corriere dello Sport. Per l'attaccante brasiliano la Juventus ha offerto 22,5 milioni di euro, ma i Reds hanno detto no.

La ricerca di un attaccante però non si ferma qui e in casa bianconera torna di moda anche il nome di Anthony Martial, in rotta (come CR7) col Manchester United. Il preferito, in ogni caso, resta il solito Alvaro Morata.

Aumentano anche i contatti per Timo Werner: come riporta oggi il quotidiano, i bianconeri stanno valutando seriamente il profilo dell'attaccante in uscita dal Chelsea, che potrebbe partire con la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto. L'ostacolo per la fumata bianca sta semmai nell'alto ingaggio del tedesco, che a Londra percepisce attualmente circa 10 milioni di euro netti a stagione. Decisamente troppi per le casse della Vecchia Signora, che fra l'altro dovrà affrontare la concorrenza di Borussia Dortmund e RB Lipsia.

Infine, Memphis Depay si è offerto anche alla Juventus in queste settimane, lo conferma questa mattina anche il Corriere dello Sport. L'attaccante olandese, in uscita dal Barcellona, ha bussato alle porte dei bianconeri e di diversi altri club per cercare una nuova sistemazione fin dalla prossima stagione. Nonostante sia arrivato in Catalogna solamente la scorsa estate, Depay rientra infatti nel gruppo di calciatori che i blaugrana hanno bisogno di piazzare altrove per poter iscrivere al campionato i nuovi acquisti.

LEGGI ANCHE: Massimo Pavan: "L'Inter avrebbe il tridente più forte della Serie A. Dybala? Se non si fa male come a Torino"

Bergomi: “Scudetto Milan? Inter non ha vinto perché penalizzata dal calendario”
Roma, Wijnaldum sempre più vicino: già definita col PSG la formula dell'operazione. Resta il nodo ingaggio