Serie A

Marani boccia l'Inter: "Sparito l'entusiasmo di Conte. Il rapporto di Inzaghi con lo spogliatoio com'è?"

L'opinionista di Sky Sport ha espresso molti dubbi sullo status di forma dell'Inter e sull'attuale gestione di Inzaghi

Enrico Traini
19.09.2022 22:58

Matteo Marani, giornalista e opinionista televisivo, ha usato parole dure a Sky Sport nei confronti dell'Inter e di Simone Inzaghi.

Marani ha fatto riferimento all'Inter di Conte:

Questa squadra ai tempi di Conte aveva qualcosa di speciale, che le permetteva di andare oltre le difficoltà, che aveva una tenuta e una solidità incredibile, che dopo la partita di svolta a Reggio Emilia diventò insuperabile e che ancora con Inzaghi nella prima parte dello scorso anno beneficiava di quella consapevolezza, di quell'autostima, di quella convinzione con cui scendeva in campo. Mi sembra evaporata quella cosa lì. 

Sulla squadra attuale:

Vedo una squadra che ora è molto più preoccupata, molto più debole, molto più fragile, ha meno autostima, meno convinzione, che se deve fare quell'ultimo sforzo non lo fa... Mi ha colpito l'atteggiamento di Barella nel terzo gol preso... Sta incontrando più difficoltà rispetto a quando c'era Conte, dove era di gran lungo il centrocampista italiano più forte. Brozovic fa qualche errore di troppo, la difesa che, come la giri, non è certo più paragonabile a quella di Conte, anzi.

Molti dubbi anche sulla gestione di Simone Inzaghi

Ma il rapporto di Inzaghi con lo spogliatoio com'è? Ieri gliel'ho chiesto... Per me è un po' come la Juventus con Allegri, in questo momento l'Inter deve fare ogni ragionamento anche considerando l'aspetto economico e soprattutto le alternative che ci sono in giro. In ogni caso, Juventus o Inter, è Conte quello che fa i cicli e Inzaghi non è Conte, pur essendo un ottimo allenatore

 

LEGGI ANCHE: Adani sulla crisi dell'Inter: "La situazione è grave. Inzaghi deve spiegare le sue scelte"

Taranto Foggia 1-0 diretta testuale LIVE: termina il match!
Cassano sulla Juventus: "Vlahovic mi fa tenerezza, lo vorrei abbracciare. Allegri deve dimettersi"