Sinisa Mihajlovic (ph. bolognafc.it)
Bologna Fc 1909

Siniša Mihajlović torna in panchina. Ecco il prestigioso club sui suoi passi, ma c'è l'ostacolo Bologna...

Dall'estero balzano delle voci che vedrebbero Siniša Mihajlović vicino all'accordo con un club importante

Margot Grossi
22.11.2022 20:55

Secondo alcune voci rimbalzate dall'estero, l'ex tecnico del Bologna Siniša Mihajlović sarebbe pronto a tornare in panchina. I rumors provengono dal quotidiano scandalistico Daily Record, con sede a Glasgow, in Scozia. Infatti il Sergente, potrebbe prendere il posto di Giovanni van Brockhorst proprio sulla panca del Glasgow Rangers. Il 47enne di Rotterdam è fresco di esonero: si è verificato nella mattinata di ieri ma era nell'aria già da qualche settimana, dato il basso rendimento della squadra. L'ultima disfatta è stata quella relativa all'eliminazione ai Gironi (Girone A: 1 Napoli; 2 Liverpool; 3 Ajax; 4 Glasgow Rangers) di Champions League.

LEGGI ANCHE: Fabrizio Corona: "Se tradisci tua moglie e io faccio questo mestiere non è colpa mia. A lei andavano bene pure le corna con Flavia Vento"

In lizza per il Glasgow Rangers non solo Siniša Mihajlović

Il Daily Record ha riportato le parole di una fonte molto vicina a Siniša Mihajlović, che lo avrebbe descritto “molto felice” di questa nuova scelta. L'allenatore serbo però, non è l'unico tra i papabili: in corsa ci sarebbero anche i nomi di Michael Beale, ora in forza al Queens Park Rangers, e Barak Bakhar, attualmente al Maccabi Haifa. Cosa certa è che, Mihajlović risulta essere quello più libero, dopo essere stato esonerato dal Bologna.

LEGGI ANCHE: Sarri, ecco le tre donne che hanno fatto sì che venisse esonerato dalla Juventus di Agnelli. Le dichiarazioni di Montalvo

La questione contratto che Siniša Mihajlović dovrebbe accordare con il Bologna Calcio

Tuttavia, con i felsinei rimane un problema: Siniša Mihajlović è ancora sotto paga della società fino al giugno per un milione di euro. Per questo motivo, nel caso si concretizzasse la pista Glasgow, le due parti dovrebbero trattare per il definitivo divorzio (dimissioni o rescissione consensuale). L'occasione, rimane grande per Siniša, che è fermo da circa due mesi e mezzo e che vuole a tutti i costi rimettersi in gioco, soprattutto dopo la recente seconda lotta contro la leucemia.

LEGGI ANCHE: Marco Giallini, 'Il principe di Roma': "Questa città è morta. Ripenso al passato quando per le vie di Trastevere..." 

Marchisio e l’attacco a tifosi top club italiano: “Vincete quanto la Juve e accetterò certi commenti”
Bobo Tv in Qatar, che flop! Le proteste sui social: "Pagliacci senza credibilità, non avete più l'età"