Graziano Cesari (Social)
Serie A

Graziano Cesari sul contatto dubbio Tomori-Ikonè: "Rigore da concedere, il difensore tocca prima il piede"

Graziano Cesari analizza e dice la sua sul contatto dubbio Tomori-Ikonè. Rigore che ci può stare per l'ex arbitro.

Andrea Milano
14.11.2022 09:49

Graziano Cesari commenta e analizza l'episodio dubbio per eccellenza in Milan-Fiorentina, il contatto da rigore o presunto tale tra Tomori e Ikonè. L'arbitro non ha dubbi e non concede la massima punizione per i viola, valutando l'intervento del difensore rossonero sulla palla e non sulle gambe dell'attaccante.

LEGGI ANCHE: Recoba racconta: "Che assist a Ivan contro il Milan. Il mio più grande rammarico all'Inter è..."

Graziano Cesari valuta il contatto dubbio in Milan-Fiorentina

La valutazione di Cesari sul contatto da rigore in Milan-Fiorentina

Graziano Cesari dice la sua sul contatto da rigore in Milan-Fiorentina, sull'intervento di Tomori su Ikonè: 

“Per me questo contatto è da calcio di rigore, assolutamente si. Il difensore prende prima la scarpetta azzurra dell'attaccante e poi successivamente va sul pallone, spostandolo leggermente. Ma il primo contatto tra Tomori e Ikonè è falloso e va punito con la massima punizione. Che dopo Tomori tocchi anche la palla è palese, ma prima commette fallo".

Cassano e il passato da latin lover: "Le donne dicevano che ero bello e affascinante. Ma cosa avevano bevuto?"
Trevisani-Sabatini, lite su caso Tomori-Ikone: “Non è rigore”. La replica: “Ma che ne sai te”