Moggi
Serie A

Moggi scatenato: “C’è un giocatore della Juve che inciampa. Cassano troppo basso per attaccarmi al muro”

Intervistato da Juventibus Live, l’ex dirigente della Juventus ha parlato di Juventus e del suo scontro con Cassano

Francesco Rossi
28.10.2022 17:36

L’ex dirigente della Juventus, Luciano Moggi, ha parlato a Juventibus Live della situazione attuale della squadra bianconera dopo la sconfitta di Lisbona, soffermandosi su Cuadrado per poi tornare sullo scontro avuto con Cassano. Ecco un estratto delle sue parole, raccolte per voi da Il Pallone Gonfiato
 

Cuadrado tra quello che era l’anno scorso e quello di adesso, c’è da dire se l’età ha già raggiunto in modo particolare l’atleta (...). Lo scorso anno era il perno della Juventus, da lui partivano tutte le azioni. Quest’anno inciampa con il pallone, si fa delle dormite mettendo in condizione gli avversari di fare dei gol. Questo è il Cuadrado di ora”

SCONTRO CON CASSANO - Cassano? Ha interpretato ciò che ho detto su Cristiano Ronaldo come un’offesa a lui, invece era un consiglio. Quando mi dice che se fosse venuto da me e mi avrebbe attaccato al muro, prima cosa lui era un dipendente e io il datore di lavoro, seconda cosa è troppo basso per attaccare al muro a me. Ci vorrebbero ben altre persone (ride, ndr). Sarebbe stato uno scontro impari”

Sarri, l'esonero alla Juventus voluto da tre donne. Moncalvo rivela quanto accaduto all'interno della società
Bargiggia su Allegri: “Non gliene frega nulla della Juve, gli importa solo del suo stipendio”