Josè Mourinho
Serie A

Moggi attacca Mourinho: "Cerca di distogliere l’attenzione dal non gioco della sua squadra"

Luciano Moggi ha commentato l'espulsione di Mourinho in Roma-Hellas Verona e l'operato del portoghese in questa stagione

Filippo Rocchini
22.02.2022 15:20

Ospite delle colonne di Libero come ogni martedì, Luciano Moggi torna sulle pesanti frasi di José Mourinho all'indirizzo dell'arbitro Pairetto, che potrebbero costare allo Special One due o tre giornate di squalifica.

Durante Roma-Hellas Verona, Mourinho ha mimato una telefonata in panchina, un gesto ambiguo che gli ha fatto guadagnare l'espulsione da parte del direttore di gara. Nelle ultime ore sono spuntate nuove indiscrezioni sulle frasi urlate all'indirizzo del direttore di gara. Il portoghese avrebbe fatto un riferimento esplicito alla Juventus, club in cui lavora come dirigente addetto alla tifoseria il fratello di Pairetto, come “mandante” di un arbitraggio ostile alla Roma.

Il tecnico della Roma si è recato negli spogliatoi continuando a polemizzare e borbottare platealmente. Nel post-partita il mister ha preferito non parlare, rifugiandosi poi in un post sui social: "Amo questa gente e per loro combatto. Non parlo, è meglio andare a casa e cenare bene. Buona domenica".

Ecco le durissime parole di Luciano Moggi su quanto accaduto all'Olimpico:

"Se la prende con il 'Potere' - scrive l'ex direttore generale della Juventus - senza pensare che la sua Roma, con tutti i rinforzi avuti, ha nove 9 punti in meno di Fonseca e gioca molto peggio. Forse i tre esoneri consecutivi subiti in passato stanno innervosendo Mou magari per paura che, facendo eccezione alla regola, non ci sia il 3 senza il 4? Oppure cerca di distogliere l’attenzione dal non gioco della sua squadra".

LEGGI ANCHE: Europa League, Lazio-Porto: streaming gratis e diretta Tv8 o Sky Sport?

 

Cassano e il passato da playboy: "A Roma piacevo molto. Sapete cosa mi dicevano le donne?"
Ex Ds del Barcellona: "Vicinissimi a Lautaro, è saltato per il Covid. Tentativi anche per Vlahovic, Locatelli e De Zerbi"