Serie A

Sconcerti durissimo: “Prosciolti plusvalenze? Giustizia Sportiva è di parte, messaggio sbagliato da sentenza”

Commento decisamente polemico quello rilasciato dal giornalista a TMW Radio sul caso plusvalenze

Francesco Rossi
15.04.2022 19:47

Sconcerti e Agnelli - Twitter
 

Il giornalista sportivo Mario Sconcerti ha rilasciato il seguente commento relativo al Caso Plusvalenze. La sentenza arrivata oggi da parte della Giustizia Sportiva, la quale ha prosciolto ben 59 dirigenti degli 11 club coinvolti, non è piaciuta al giornalista. Ecco il suo commento in merito: 

"Credo avessero proposto anche punizioni poco rilevanti. Proscioglierli vuol dire che non sono capaci di giudicare una plusvalenza e il valore di un giocatore. Se questa è una sentenza, va rispettata. Anche se io non sono d'accordo. La giustizia sportiva è di parte, tende a difendere la parte che rappresenta, in questo caso il calcio. Ora vedremo cosa deciderà la giustizia ordinaria. Non credo ci faccia una bella figura nessuno. E si avvalora sempre di più la realtà delle plusvalenze. Mi aspettavo qualcosa di diverso. Per come si erano messe le cose, mi aspettavo almeno una squalifica, che non significava nulla all'atto pratico ma che diceva 'Non si può fare'. Così vuol dire che è un invito a fare plusvalenze e a rendere la gara assolutamente di cristallo. Così la valutazione di un giocatore sarà sempre soggettiva e altereranno l'andamento del campionato".

Sacchi, frecciata a Inter e Juventus: "Vincere con i debiti è come barare. Milan eccezionale rispettando le regole"
Un Tweet di Franco Ordine fa infuriare i tifosi dell'Inter: "Come piangi. Preparato il campo per..."