Moggi e Furio Fedele - Twitter
Serie A

Moggi: “Lukaku potrebbe fare panchina all’Inter”. Fedele replica: “Che lo hanno preso a fare?”

Intervistato a 7 Gold, l’ex dirigente della Juventus ha parlato di Lukaku e Dybala

Francesco Rossi
01.07.2022 11:03

Luciano Moggi è intervenuto ai microfoni di 7 Gold parlando del ritorno di Lukaku all’Inter e del possibile arrivo di Dybala in nerazzurro. L’ex dirigente bianconero ha avuto un piccolo confronto con Furio Fedele e la redazione de Il Pallone Gonfiato, ve lo propone in questo articolo integralmente: 
 

“È più facile che faccia più partite da titolare Dybala che non Lukaku. Il gioco che fa Simone Inzaghi è quello di proporre e non di partire da lontano. Lukaku è un giocatore sicuramente bravo, però mostrato in una diversa forma in campo come nel Chelsea, ha perso il posto in squadra. L’Inter dello scorso anno faceva vedere bel gioco e ha perso il campionato essendo la squadra più forte. Io credo che in questa Inter - prosegue Moggi- abbia più possibilità di giocare Dybala, perché potrebbe creare spazi a Lautaro. Parlo di Lautaro di quest’anno, perché quello di un anno fa praticamente non tirava in porta. Il Lautaro visto durante l’ultima parte di campionato con affianco Dybala, formerebbero una bella accoppiata perché Dybala segnerebbe dei gol e potrebbe pure farli fare a Lautaro, mentre con Lukaku si gioca un altro calcio. Lukaku gli dai la palla, parte e ti fa 40 metri per poi fare un gol spettacolare, ma non da quelle sensazioni che possono dare quei due”


Fedele interrompe Moggi, chiedendogli: “Ma allora che lo hanno preso a fare se non era una priorità?”


Moggi risponde così: “‘Che lo hanno preso a fare?’ non si può dire e lo sai perché? Perché chi ha una squadra in mano fa l’esame delle caratteristiche dei propri giocatori che ha nello spogliatoio. Dopodiché decide le caratteristiche da accoppiare a uno e all’altro. Potrebbe essere Dybala, Lukaku ecc. ma lo stabilisci conoscendo le caratteristiche. Noi qui facciamo un discorso così...come si vede il calcio, ma non come si imposta il calcio e sono due cose diverse. Impostare il calcio - conclude Moggi - significa conoscere i giocatori, parlare di calcio significa divertirsi e andare allo stadio. Due cose decisamente diverse”

Bergomi: “Scudetto Milan? Inter non ha vinto perché penalizzata dal calendario”
Avv. Lukaku: "Non è vero che si è tagliato l'ingaggio. Sarà il più pagato della Serie A"