Ravezzani e Nedved
Serie A

Ravezzani boccia Nedved: “A che serve uno che da di matto e sa solo sbraitare in tribuna?”

Durante l’ultima puntata di Top Calcio 24, il giornalista ha criticato duramente il vice presidente della Juventus

Francesco Rossi
24.09.2022 12:53

Nelle ultime ore, tanti rumors vedono come imminenti le dimissioni da vice presidente della Juventus da parte di Pavel Nedved. Sempre più nervoso e balzato alle cronache per i video scandalo circolati su internet, il ceco sembrerebbe pronto a dimettersi e il giornalista Fabio Ravezzani, ha analizzato il suo ruolo all’interno della società bianconera in maniera piuttosto velenosa a Top Calcio 24, su Telelombardia. Ecco un estratto delle sue parole, raccolte per voi da Il Pallone Gonfiato

Nedved? A che serve? (…). Lui doveva dialogare con i giocatori: campione, vincitore di Scudetti, finalista di Champions League, titolare. Allora parliamo del signor Nedved. Al di là delle immagini che lo hanno ritratto in maniera imbarazzante nel cuore di Torino, è un altro che se lo vedi sugli spalti da di matto. Quando parla ha sempre questo sguardo cupo, aggressivo, minaccioso. Piace a molti tifosi perché dicono che ai giocatori dice ‘siete una massa di imbecilli, li prende a schiaffi e a calci in culo’, ma non è questo che deve fare un grande dirigente. Evidentemente, oltre a una figura scouting e capace di operare sul mercato, alla Juventus è mancata pure questa figura. Vi sembra normale che nella Juventus, Nedved sia riconosciuto da tutti - anche se dicono che non è vero - come quello che vuol fare fuori l’allenatore oramai da anni?”

Quando Scanzi attaccò il campione azzurro: "Arrogante maleducato. Parla l'italiano in maniera straziante"
Gullit al Festival dello Sport: "Niente più calcio, amo la storia degli egizi. Quella sera a Belgrado..."