De Laurentiis
Calcio

Napoli, De Laurentiis: "Mercoledì presenteremo la nuova maglia. Quest'anno ne avremo 12-13 diverse"

Il Presidente del club partenopeo ha toccato vari temi, tra cui la campagna abbonamenti, il contenzioso con il comune e la nuova maglia

Serena Baldi
24.07.2022 16:55

Nel corso della lunga intervista concessa a Radio Kiss Kiss Napoli, il patron azzurro Aurelio De Laurentiis ha toccato tanti argomenti tra i quali anche la campagna abbonamenti, il contenzioso col Comune di Napoli e la nuova maglia. Queste le sue parole in merito come riportato da TuttoMercatoWeb:

"La campagna abbonamenti parte il 25 luglio e ci sono parecchie novità. Abbiamo previsto tariffe scontate per famiglie e donne, sconti del 50% per gli Under 14 e del 25% per il secondo componente della coppia. In generale le donne avranno comunque uno sconto del 10%".

C'è un contenzioso col Comune su affitti non pagati?
"Non voglio far polemica. Si è sempre contro chi non paga, e questo è giusto. Però io ancora devo sistemare la storia dei tornelli che nel 2007/08 misi pagandoli io. È una specie di commedia che si trascina in una commedia degli equivoci alla francese, non so per la convenienza di chi. Quando c'era Auricchio io presentai insieme a Chiavelli un'ipotesi di rifacimento dello stadio, portando sul tavolo una ventina di milioni. Il discorso di questo mio intervento non fu preso in considerazione, anzi non fu neanche esaminato il progetto dell'architetto Zavanella, lo stesso architetto dello Juventus Stadium. Il Comune, in maniera populista, disse che voleva uno stadio di 55.000 euro. Io dal '99 parlo di stadio virtuale. Contro le bugie non puoi schierarti, ma alla lunga la verità verrà fuori. Oggi come oggi, con questo nuovo sindaco che è una persona che, seppur juventina, non mi mette i bastoni tra le ruote, anzi abbiamo creato un tavolo ben nutrito, in cui tutti svolgono il proprio ruolo preciso. Stiamo cercando di mettere a posto tutti i tasselli del passato per poi stabilire che lo stadio deve essere un asset del Napoli per i prossimi 99 anni. Il Calcio Napoli si impegnerà a smontare la struttura sovrastante costruita per i Mondiali del '90. Va fatto uno stadio modello, che non ha nessun senso riduttivo rispetto a tutti gli altri bellissimi stadi in giro per il mondo".

Che novità ci sono infine sulla maglia?
"È un simbolo che va rispettato e osannato. Presenteremo la maglia mercoledì, quando giocheremo con l'Adana. In quell'occasione indosseremo la nuova maglia azzurra del Napoli, la prima maglia, la vera maglia. Il tifoso vorrebbe che uno giocasse sempre con la maglia azzurra, ma spesso bisogna portarsi dietro le altre maglie anche per le riprese televisive. Seconda maglia? Non anticipiamo nulla. Quest'anno probabilmente faremo 12-13 maglie come l'anno scorso".

LEGGI ANCHE: Napoli,Padovan punge Dries Mertens: "Voglio dirgli come la penso"

 

 

 

 

 

Bergomi: “Scudetto Milan? Inter non ha vinto perché penalizzata dal calendario”
Inter, senti Biasin: “Se mai ci fossero dubbi, Lazaro non rientra nei piani”