Nel suo editoriale per Calciomercato.com, Daniele Longo ha fatto il punto sulla situazione di Adrien Rabiot alla Juventus e sulle possibili alternative in caso di mancato rinnovo. 

Con il contratto del francese in scadenza a fine mese, la Juventus ha offerto un prolungamento di contratto importante al giocatore francese.

Rabiot Juventus

L'offerta di prolungamento di contratto a Rabiot della Juventus

Cristiano Giuntoli, Football Director della Juventus , ha offerto un contratto di due anni  con opzione per un ulteriore anno. La somma promossa è simile all'attuale ingaggio di Rabiot, pari a 7,5 milioni di euro a stagione. Nonostante l'offerta sia stata giudicata interessante, il nazionale francese ha deciso di prendersi del tempo prima di dare una risposta definitiva.

Cristiano Giuntoli
Cristiano Giuntoli (ph. Image Sport)

 

Il Football Director Giuntoli attenderà risposta da Rabiot entro il mese di giugno

La Juventus, pur attendendo fiduciosa, non è disposta a prolungare troppo l'attesa. Giuntoli si aspetta una risposta entro la fine di giugno. La necessità di avere chiarezza sul futuro di Rabiot è importante per pianificare le mosse di mercato estive.

Lazar Samardzic
Lazar Samardzic (ph. Image Sport)

Le alternative a centrocampo: Samardzic, Thuram e Fofana

In caso di mancato prolungamento di contratto di Adrien Rabiot, il Football Director della Juventus ha già individuato alcune alternative per rinforzare il centrocampo bianconero:

  • Youssouf Fofana: Il mediano della nazionale francese, in uscita dal Monaco, rappresenta una delle principali opzioni. Le sue qualità difensive e la capacità di interdizione lo rendono un profilo ideale per sostituire Rabiot.
  • Kephren Thuram: Il centrocampista del Nizza, figlio del celebre Lilian Thuram, è un vecchio pallino della Juventus. Sebbene l'operazione sia complessa, Giuntoli non esclude la possibilità di portarlo a Torino.
  • Lazar Samardzic: Il giovane nazionale serbo, attualmente in forza all'Udinese, è un'altra opzione considerata. Le sue caratteristiche offensive e la capacità di interpretare il ruolo in modo diverso rispetto a Fofana e Thuram piacciono molto anche al nuovo tecnico Thiago Motta.
Bruno rivela: "Vialli? Lo menavo ma mi disarmava. Di Canio? Un gran cacacazzi, piagnucolava..."
Calciomercato Milan, dopo l'allontanamento di Zirkzee si sondano nuovi profili: Depay in pole

💬 Commenti