Dida
Calcio

Nelson Dida racconta due aneddoti sui rigori di Manchester e sul bengala di San Siro

I rigori di Milan-Juventus nella finale di Champions 2003 sono rimasti nella storia e Dida ricorda l’episodio e parla anche del famoso bengala.

Andrea Milano
30.09.2022 07:25

Nelson Dida per i tifosi rossoneri è impossibile dimenticarlo, autentico uomo copertina nella finale di Manchester contro la Juventus vinta ai rigori. Ma non solo parate eccezionali, anche qualche papera clamorosa di troppo e l’episodio del bengala. Una carriera comunque da top player la sua con la maglia rossonera al quale è ancora rimasto legato. 

Dida racconta i rigori di Milan-Juventus 

Dida sui 3 rigori parati nella finale di Manchester del 2003 vinta dal Milan contro la Juventus ricorda: 

”Ero sicuro di prendere il tiro di Del Piero, perché pensavo di conoscerlo, ma non è andata bene. Su Birindelli non sapevo cosa fare. Sugli altri ho avuto un po' di fortuna”.

L’ex portiere rossonero sull’episodio del bengala 

Nel derby di Champions del 2005 con l'Inter nei quarti di finale c'era in palio tutta una stagione, da quella sera Dida non fu più lo stesso. Il Milan è in vantaggio grazie a una rete di Shevchenko, ma all’Inter annullarono un gol. Gli animi si scaldano e dagli spalti venne lanciato di tutto: petardi e bengala, uno di questi lo colpì alla spalla destra. Dida crollò e si rialzò stordito, ecco come lo ricorda l’ex portierone rossonero: 

“Avevo troppo dolore – raccontò allora -. Sono andato in ospedale per capire se c’era qualche problema serio e poi mi sono tranquillizzato. Una bruciatura alla spalla, un ematoma, un dolore che sta passando e tanto dispiacere. Quel bengala ha fatto più male al calcio italiano che a me”.

LEGGI ANCHE: Milan, Mike Maignan: c’è la data ufficiale del recupero

Graziani: "Godo quando perdono. Li gufo sempre"
Serie B, le partite della 7.a giornata di campionato