In un'intervista al quotidiano “La Repubblica”, l'Ad della Lega Serie A, Luigi De Siervo, ha parlato della penalizzazione della Juventus, con il club bianconero che sta scontando 15 punti nell'attuale campionato di Serie A. Parole che non sono piaciute affatto ai tifosi delle altre squadre che sul web hanno espresso il loro malcontento.

De Siervo, le sue dichiarazioni

“Il mio disappunto è relativo al fatto che si sia voluti intervenire durante il campionato e questo può essere un elemento di alterazione. Per il resto, parliamo finora di ipotesi di reato e procedimenti aperti: l’auspicio è che questa sanzione per le plusvalenze possa esser riconsiderata, perché asimmetrica sia a livello europeo, sia italiano”.

De Siervo tra l'altro è preoccupato anche per la questione diritti televisivi (in scadenza alla fine del campionato 2023/24), specialmente dopo lo stop governativo alla proroga dell'accordo in scadenza:

Ci aspetta il bando più difficile di sempre. Abbiamo il triste primato di essere il Paese col tasso di pirateria più alto al mondo e questo è avvenuto nel silenzio della politica e delle autorità”.

Infine una frecciata ai calciatori:

“I problemi della Serie A hanno origini antiche, il Covid poi ha creato perdite per 1,2 miliardi nell'indifferenza della politica, che ha aiutato tutti ma non ha dato nulla al calcio. In più dobbiamo lamentare l'atteggiamento egoista dei calciatori: non hanno rinunciato praticamente a nulla per aiutare il settore che lautamente li paga”.

LEGGI ANCHE: Terremoto Juve, Ziliani: "Anche De Siervo a gamba tesa sul -15? Tirate lo sciacquone" 

 

 

Didier Deschamps e il suo attacco all'Italia: "Fu avvantaggiata agli Europei, ecco perché"
Bologna, Thiago Motta: "Con la Samp daremo il nostro massimo. Raimondo verrà con noi al Ferraris"

💬 Commenti