Arrivabene spiega l'addio di Dybala: "Sapete chi abbiamo preso a gennaio, ma non c'è stata nessuna guerra"
Serie A

Arrivabene spiega l'addio di Dybala: "Sapete chi abbiamo preso a gennaio, ma non c'è stata nessuna guerra"

Ecco le parole di Maurizio Arrivabene in merito all'addio di Paulo Dybala alla Juventus

Davide Roberti
30.06.2022 10:36

L'amministratore delegato della Juve Arrivabene ha parlato anche del mancato rinnovo di Dybala, tre le altre cose, spiegando i motivi della decisione: “C’era stato un accordo, poi c’è stato l’aumento di capitale, ci siamo tutti presi una pausa, di cui i procuratori erano informati e d’accordo, per effettuare valutazioni all’interno del Consiglio di amministrazione. Ci siamo rincontrati e abbiamo detto che i termini erano cambiati, perché volevamo muoverci in maniera diversa. Per cui da un contratto quadriennale a certe cifre, che vorrei evitare di citare per evitare ulteriori polemiche, siamo passati a un’altra strategia. Anche perché tutti sanno chi è arrivato a gennaio, no? Ma questo non ha compromesso i rapporti, non c’è stata nessuna guerra fra noi e Dybala”.

LEGGI ANCHE: Ravezzani critico: "Siete dei moralisti in malafede, dico che Skriniar e De Ligt non sono fenomeni e poi..."

Suma provoca Calhanoglu: “Rosicavi senza i coretti e poi scrivevi “grazie di tutto”. Tacere era meglio”
Juve, addio definitivo a Morata: salta il riscatto dall'Atletico, lo spagnolo saluta i bianconeri