La Juve ha sciolto le riserve,  infatti dopo un lungo inseguimento è arrivata l'attesa ufficialità: Douglas Luiz è un nuovo giocatore bianconero. Si iniziano ad incastrare i pezzi del puzzle, con un tassello fondamentale nel calcio di Thiago Motta, quello del vertice basso che a dovere di cronaca è stato uno dei punti deboli della linea mediana della Juventus negli ultimi anni. L'acquisto del classe 1996 testimonia come la società bianconera sia tra i club più attivi sul mercato in questo momento: ha “bloccato” Di Gregorio, ufficializzato il mediano ex Aston Villa, praticamente ceduto Kean alla Fiorentina, e pensare che oggi è solo 30 Giugno…Andiamo a vedere ora il profilo del ventiseienne brasiliano.

Scartato da Guardiola, perno all'Aston Villa

Gli inizi di carriera di Douglas Luiz risalgono al 2016, quando viene convocato per la prima volta in prima squadra dal Vasco de Gama, club in cui ha militato fin dal settore giovanile. Nell'agosto del medesimo anno fa il suo debutto nella sfida di campionato terminata 2-2 contro il Tupi. Principalmente centrocampista centrale, rappresenta il prototipo del calciatore moderno box to box, abbinando buone qualità tecniche ad ottima fisicità, oltre ad un eccellente tempo di inserimento, affinato con Unai Emery all'Aston Villa come attestano le 9 reti siglate nell'ultima Premier League. Le qualità messe in mostra fanno sì che nel 2017 viene acquistato dal Manchester City. Neanche il tempo di passare tra le mani di Guardiola che viene girato subito al Girona, due stagioni da titolare prima di tornare in Premier League. Guardiola lo boccia e i Citizens lo vendono all'Aston Villa, club con cui si consacra nel grande calcio. Tant'è vero che nelle ultime due stagioni di Premier è il calciatore che ha creato più occasioni da gol (98), mandato al tiro più volte i compagni a seguito di calci piazzati (42), effettuato più contrasti (130), intercettato più palloni (63). Acquisto di assoluto livello quindi per la  mediana della Juve, che modifica il centrocampo bianconero sia per caratteristiche del giocatore ma anche e sopratutto per il mercato nel reparto.

Douglas Luiz
Douglas Luiz (ph. depositphotos)
Bruno rivela: "Vialli? Lo menavo ma mi disarmava. Di Canio? Un gran cacacazzi, piagnucolava..."
Pavan punge: "La Nazionale interista ha fatto pena, speriamo che l'anno prossimo..."

💬 Commenti