Monza
Calcio

Monza, parla il ds Antonelli: " Felice della conferma e di lavorare con Modesto"

Il ds del Monza Filippo Antonelli lascia dichiarazioni in vista del calciomercato estivo e del suo rapporto con Modesto

Serena Baldi
09.06.2022 18:57

Dopo la grande festa del Monza volato per la prima volta in Seria A, il ds Filippo Antonelli inizia a parlare di mercato. La società di Berlusconi e Galliani ha già qualche nome, ma l'estate è ancora lunga e c'è ancora tanto da lavorare. Il ds dei biancorossi, si lascia andare in una lunga intervista rilasciata a Tutto Monza e dichiara:

"Sono contento che il dottor Galliani mi abbia confermato come direttore sportivo anche per la prossima stagione. Quest'anno poi ci sarà l'innesto di una figura importante come quella di Modesto che conosco bene, abbiamo avuto modo di confrontarci negli ultimi anni, mi piace molto. Per il resto devo solo incontrarmi con la società e formalizzare l'accordo ma non ci sono problemi"

Su Modesto…

"Sarà un arricchimento per me e spero viceversa, io per lui. Una persona che conosco bene, ci siamo confrontati tante volte in passato per altri motivi, lui viaggia molto e ci siamo incontrati diverse volte a Milano. Sarà un piacere lavorare insieme a lui"

Iniziando invece a parlare di mercato, queste sono le sue parole:

"Ci sono tanti nomi, tanti incontri, tante proposte che vengono anche fatte al Monza, ma ancora nulla di definitivo. Si parla del più e del meno, si fanno valutazioni, si prendono quante più informazioni possibili ma ancora non siamo entrati nello specifico. Solo successivamente si andrà a definire chi arriverà e chi partirà. tante squadre chiamano, il Monza ha tanti giocatori forti ma anche qui non c'è ancora nulla di definito. Non c'è un giocatore già con la valigia in mano, stiamo ancora valutando"

Tra i tanti nomi che potrebbero passare al Monza, spiccano Pirola, Sensi, Ranocchia, Pinamonti e Antonelli sottolinea:

"L'asse con l'Inter c'è sempre stata, fin dalla serie C. Il dottor Galliani ha un ottimo rapporto con l'Inter e questi sono tutti giocatori molto forti. Abbiamo già riscattato Di Gregorio e ora ci concentreremo sul tentativo di riscattare Pirola. Mi fermo alle operazioni già avviate, sul resto non posso dire nulla. Ranocchia? Un grande giocatore, un bravo ragazzo, ci ho anche giocato insieme e lo conosco bene. Pinamonti? Come dicevo prima, non c'è ancora nulla di definito"

Conclude così l'intervista riferendosi al sogno di Berlusconi in Europa e al campionato che potrebbe giocare il Monza:

"Con una proprietà come la nostra, ambiziosa, bisogna sempre puntare al massimo e a fare una grande squadra. Ora è presto per dire che tipo di campionato potremo fare, vediamo prima quali giocatori riusciremo a prendere e in base a quello avremo un quadro più chiaro delle nostre potenzialità"

LEGGI ANCHE: Vieri sulla Bobo Tv: "Miglior programma calcistico d'Italia. Cassano le spara grosse, ma lui può farlo" 

Moggi asfalta Ancelotti: “Eri amico di Meani che si incontrava con Collina al ristorante”
De Siervo tuona contro il 'pezzotto': "Italia paese di Scrocconi. Pirateria sottrae al calcio italiano oltre 300 milioni l'anno, bisogna..."