Biasin contro le società che si sono schierate contro Pif, potenziale nuovo acquirente dell’Inter, per alcune regole sulle sponsorizzazioni
Serie A

Pif ancora in trattativa con l’Inter, ma in Premier fa razzie. Biasin critico: “Dovevano pensarci prima”

Prosegue l’operazione che potrebbe portare il fondo arabo Pif all’acquisizione dell’Inter, il commento critico di Biasin sul “disastro” in Premier

Emmanuele Sorrentino
19.10.2021 15:00

Il fondo arabo Pif è ancora in trattativa con l’Inter: al momento le parti sono ancora distanti, un accordo non è stato raggiunto e i tifosi nerazzurri restano in attesa di sviluppi. Nelle ultime ore però un’ulteriore disavventura ha creato non pochi problemi al potenziale nuovo acquirente della Beneamata: come riportato oggi da The Guardian, le altre diciannove squadre della Premier League si sono riunite deliberando a maggioranza assoluta con 18 voti favorevoli e un astenuto (il Manchester City) di vietare ai nuovi proprietari del club di firmare nuovi accordi di sponsorizzazione con società dell’Arabia Saudita. Il nuovo regolamento non consentirà gli accordi che coinvolgono relazioni commerciali preesistenti; il Newcastle, d’altro canto, si difende affermando che il cambiamento delle regole è da considerarsi anti-competitivo.

Sul punto è intervenuto il noto giornalista Fabrizio Biasin, il quale, attraverso un tweet comparso sul suo profilo ufficiale, ha dichiarato senza mezze misure: “Questa cosa dei 18 club di #Premier contrari alle “sponsorizzazioni interne” per evitare che #Pif faccia quel che vuole col #Newcastle è piuttosto inutile: -Dovevano pensarci 10 anni fa. -Un modo per portare il grano, tanto, lo trovano sempre. -Il grande Euro-capo li appoggia”, ha poi concluso.

LEGGI ANCHE: Inter, Suning smentisce i colloqui con il fondo Pif: Zhang al lavoro per rinegoziare il debito con le banche

Cassano: "Real Madrid? Sono stato un cretino. Mangiavo come un cane e avevo una panza enorme"
Oppini a ruota libera su Kean: “Fuori dal gioco e svogliato. Dybala? E’ crollato da due anni”