Luciano Moggi ha detto la sua per quanto riguarda il match Napoli-Milan, che domenica 29 ottobre è andato in scena allo Stadio Diego Armando Maradona, finito 2-2. Ecco le parole dell'ex dirigente degli azzurri dalle pagine di Libero:

"Napoli-Milan è finita con un 2-2 che scontenta tutti. Doveva essere la partita delle fasce sinistre (per il Milan Theo e Leao, per il Napoli Kvara), ma sono emerse invece le destre con Calabria e Pulisic per i rossoneri e Politano per i napoletani. Il Milan ha dominato all’inizio ed è andato avanti 2-0 con la doppietta di Giroud, ma l’infortunio di Kalulu ha complicato le cose costringendo Pioli a inserire l’inadatto Pellegrino, beffato da Politano sul gol del 2-1. Il resto lo ha fatto Maignan, sbagliando a posizionare la barriera e facendosi sorprendere sul proprio palo dalla punizione di Raspadori per il definitivo 2-2. Tanto che si potrebbe ben dire che la squadra di Garcia ha pareggiato grazie a due papere dei rossoneri e non perché ha dominato l’avversario. Il Napoli ha dimostrato di risentire della mancanza di Osimhen, della sua imprevedibilità, della sua tecnica accoppiata alla forza fisica, che agevola soprattutto Kvara. Le nostre considerazioni ci portano a concludere che il Milan ha perso due punti e il Napoli ne ha guadagnato uno".

LEGGI ANCHE: Pavan tuona: "Gatti da rosso? Lo stanno prendendo di mira, deve stare attento. La Juventus deve..."

Didier Deschamps e il suo attacco all'Italia: "Fu avvantaggiata agli Europei, ecco perché"
Cassano spara a zero su Mourinho: "Non ti dà niente. Lui è furbo, ma il c*** finisce. La sua comunicazione va bene con quei c..."

💬 Commenti