Serie A

Sconcerti: "Roma poco brillante, Bologna cliente pessimo. Milan favorita, ma a Verona potrebbe faticare. La Juventus.."

A commentare la situazione in Serie A è anche Mario Sconcerti a TMW Radio

Ludovica Carlucci
01.05.2022 23:43

Quasi conclusa la 35esima giornata di Serie A, ma è già tempo di verdetti. A commentare la situazione in Serie A è anche Mario Sconcerti a TMW Radio. Di seguito le sue parole riportate integralmente dal portale TMW:

Roma già con la testa alla Conference?
"Oggi c’è stato il solito Bologna, un pessimo cliente in questo momento. La Roma è stata poco brillante, giusto il pareggio. Credo che la partita di stasera non influirà sull’incontro di giovedì. In questo momento la Roma ha un punto in più rispetto all’anno scorso, ma al netto di 200 milioni di deficit e bisognerà fare alcune valutazioni".

Il Milan ha nelle proprie mani lo Scudetto, ma con un calendario ostico rimane ampiamente favorita?
"Io lascerei giocare le squadre senza fare ulteriori pronostici. Due punti di vantaggio in questo momento sono tanti, ma il Milan dovrà affrontare avversari ostici. I rossoneri ora faticano a segnare, ma alla fine riescono sempre a trovare in un modo o nell’altro il gol. Non è il momento di misurare i limiti, ma di andare oltre i limiti stessi. L’Inter ha un calendario decisamente più facile e può vincerle tutte. Il Milan a Verona potrebbe faticare ma rimane favorita".

Il Milan è in testa al campionato perché non ha mai mancato le partite veramente importanti?
"Guardando la classifica dello scorso anno, una sola squadra ha fatto meglio nelle prime sei: il Milan. Dunque è meritatamente in testa".

Roma-Fiorentina sarà uno snodo fondamentale per la corsa all’Europa?
"Io vedo più forte la Roma in generale. Non credo che la Fiorentina abbia la forza di mettersi alle spalle Roma".

Tirando le somme in campionato, un giudizio sulla stagione della Juventus?
"È una stagione grigia. La Juventus non può festeggiare un quarto posto. Solo una vittoria in coppa Italia potrebbe dare un contentino. Ci sono state tante cose che non possono rendere la Juventus festosa".

LEGGI ANCHE: Mourinho, che frecciata alla Lazio: "22 anni fa potevi vincere con un gol in fuorigioco, oggi puoi ancora farlo"

Stipendi ciclisti 2022, la top 20 dei più pagati: Pogacar il paperone del gruppo, bene Nibali
Giulia Schiff, la guerriera d’Ucraina: “Niente nazismo, qui solo patriottismo. Azov? Ragazzi dolcissimi”