Gianluca Grignani è sempre stato una grande amante del tennis. Intervistato in esclusiva da Gianluca Gazzoli nel podcast BSMT, il noto cantante ha rivelato un aneddoto divertente su una leggenda della racchetta: "Ho conosciuto McEnroe che è un personaggio ostico. Gli dissero che ero un cantante che giocava bene a tennis. Lo guardai ed esclamai 'Guarda io suono la chitarra ma non gioco bene a tennis come te'. Lui mi guardò e rispose 'Allora siamo sulla stessa barca perché io non so suonare bene la chitarra'. L'ho conosciuto a Roma agli Internazionali perché sono un grande appassionato di tennis". 

Grignani e gli incontri con Nadal e Federer

Grignani ha poi raccontato altri incontri particolari con i campioni "Ho visto anche Nadal nudo e non è stato un bello spettacolo. Volevano presentarmelo, era in spogliatoio nudo. Non un grande spettacolo (ride n.d.r). Per me Federer era il massimo. L'ho sognato più volte che parlavamo di tennis in uno chalet in Svizzera mentre bevevamo il cognac. L'ho conosciuto e gli ho detto che è un piacere vederlo giocare, gli piacevano i miei pantaloni di Armani".

LEGGI ANCHE: Vessichio attacca: "In Serie A c'è una squadra abusiva. Rischia la retrocessione in B"

Nadal
Nadal

Grignani e la battuta su Panatta

Il cantautore milanese ha concluso parlando dei fasti del tennis italiano: "Sinner numero uno del mondo era una cosa impensabile per un tennista italiano. Panatta secondo me un po' è contento un po' è incazzato. I tennisti sono come i chitarristi, vogliono vincere e sono un po' egoisti". 

Abatantuono: "Triplete dell'Inter non esiste, vincere un derby non ti dà una coppa. Morirò..."
Fiorentina, Pradè ci ripensa: alza la posta | Interesse per un nazionale tedesco

💬 Commenti