Allegri
Calciomercato

Juventus, senti Allegri: "Se De Ligt dovesse partire ci faremo trovare pronti". Sul rientro di Chiesa...

Il tecnico bianconero Massimiliano Allegri ha analizzato la campagna acquisti della sua squadra

Serena Baldi
12.07.2022 18:39

Parlando della tournée americana della Juventus, l'allenatore bianconero Massimiliano Allegri ha commentato anche il mercato anche in relazione a quello che si aspetta dalla squadra nelle prossime settimane. Ecco le parole e l'intervista del tecnico livornese, come riportato da TuttoMercatoWeb:

"Per noi è un piacere partecipare alla Soccer Champions Tour. Queste sono partite importanti contro grandi squadre come Real, Barca e Chivas. McKennie è un giocatore della Juventus. Un giocatore molto importante che purtroppo ha subito un infortunio. Quest'anno potrà giocare un'ottima stagione. I giocatori che non ci saranno in tournée sono Chiesa, Arthur e Kaio Jorge che sono infortunati". 

È una Juventus più forte?
"Lo scorso anno non abbiamo vinto nemmeno un trofeo. Partiamo per vincere e con gli innesti, per adesso, di Di Maria, Pogba, Gatti e il rientro di Chiesa e McKennie rendono la squadra più competitiva. Vincere non è mai facile e dobbiamo fare tutto per vincere il campionato. I primi tre mesi saranno importanti".

 

Sul calcio messicano...
"Ha sempre prodotto buoni giocatori molto tecnici. Sarà un buon test giocare li e fare una buona prima partita che è importante. Non abbiamo visto nulla sul Chivas, hanno vinto tanto e in Messico sono molto blasonati".

 

Sulle sfide con Pogba...
"Abbiamo scherzato ieri su questo. Pogba e Di Maria sono giocatori importanti che alzano il livello tecnico della squadra e deresponsabilizzano alcuni giocatori e miglioreranno il livello tecnico della squadra. Sono molto contento che siano arrivati. Pogba è arrivato nel modo giusto, con determinazione e con voglia. Negli ultimi anni non ha giocato ai suoi livelli, adesso è tornato a casa e può darci una mano. Paul ha un livello di fisico e qualità che ci può dare una mano".

 

​​​​​​Cosa si aspetta da queste amichevoli?
"Mi aspetto dei progressi già dalla partita con il Chivas sulla condizione fisiche e a livello di squadra. Quando giochi con Real e Barca sono sempre test molto importanti per noi anche se sono amichevoli estive".

 

Vi disturbano i rumours su De Ligt?
"Assolutamente no. Ieri c'è stato un incontro con il Bayern Monaco, ma al momento è un giocatore della Juventus. Nel calcio può succedere di tutto ma se dovesse partire la società si farà trovare pronta".

 

Cosa pensa del calcio americano? McKennie resta?
"Il calcio americano si sta evolvendo. Gli stadi sono sempre pieni e c'è un buon ritmo. McKennie è un giocatore della Juventus e resterà alla Juve".

 

Come sta Chiesa?
"Chiesa dovrebbe tornare a metà settembre. Poi io con questi infortuni vado molto cauto. Tornerà al 100% da gennaio in poi".

 

Sul centrocampo...
"Momentaneamente abbiamo 5 centrocampisti perché Arthur è fuori per infortunio. Con noi avremo Fagioli, Miretti che rientrerà il 3 agosto perché ha fatto l'Europeo e si è diplomato, quindi gli faccio i complimenti. Poi abbiamo Rovella e infine decideremo su Ranocchia. Sono giocatori di qualità che hanno bisogno di giocare certe partite per vedere a che punto sono".

LEGGI ANCHE: Manchester United, il futuro di Ronaldo: parla il tecnico dei Red Devils

 

Taranto-Foggia diretta testuale LIVE: fischio d'inizio alle 17.30
Bargiggia duro contro il Milan: "Sono freddi sul mercato e il rinnovo di Ibra mi sembra abbastanza patetico"