Moncalvo e Agnelli - Twitter
Serie A

Moncalvo senza freni sulle dimissioni CDA: "Colpo di stato subdolo contro Agnelli. Elkann costretto a fargli guidare la Juve dopo Calciopoli"

L'autore di "Agnelli coltelli" si è soffermato sulla delicata situazione che si è creata in casa Juventus

Ludovica Carlucci
01.12.2022 11:30

Gigi Moncalvo si è soffermato sulla situazione che si è creata in casa Juventus dopo che tutto il Consiglio d'amministrazione bianconeri si è improvvisamente dimesso, compresi il presidente Andrea Agnelli e il vicepresidente Pavel Nedved. L'autore di Agnelli coltelli, libro nel quale dedica un capitolo alla resa dei conti tra John Elkann e Andrea Agnelli, è intervenuto in un'intervista a mowmag.com dove si è soffermato proprio sulla delicata situazione: “Si tratta di un’autentica rivoluzione, un vero e proprio colpo di Stato fatto in maniera subdola e portato avanti dagli uomini e dalle donne di John Elkann. Il CdA uscente rappresenta in tutto e per tutto, per l’80%, John Elkann. La cosa strana è che, nel silenzio e nell’omertà dei media, Andrea Agnelli formalmente comandava, ma il CdA non era nelle sue mani o sotto suo controllo e ieri stato messo in minoranza. Ha dovuto rassegnarsi alle dimissioni”.

Moncalvo ha poi aggiunto:La colpa di Agnelli? Avere accentrato i poteri nelle sue mani, con risultati catastrofici sotto l’aspetto contabile. Elkann era stato costretto a chiamare Andrea Agnelli alla guida della Juventus dopo quei cinque anni fallimentari successivi a Calciopoli, che ci mandò dove ricordiamo. Avrebbe dovuto chiamarlo cinque anni prima però, ma allora quel cognome era troppo ingombrante. Andrea ha ottenuto grandissimi risultati sportivi ed economici, poi si è montato la testa e non ha tenuto conto degli equilibri e della vaselina da utilizzare nei rapporti con il cugino, uno che ha il volto angelico ma gli artigli da lupo”.

Moncalvo ha poi concluso: “Alla Juventus non pensa nessuno, lo sconquasso è gigantesco. L’ultima volta che Elkann vi ha messo mano sono stati cinque anni all’inferno”.

LEGGI ANCHE: Un tifoso ad Alvino: "Juventus sempre al centro degli scandali calcistici. Ti cacciarono da SKY per colpa dei bianconeri"

Vlahovic per il futuro della Juve, il dubbio di Chirico: "E' davvero giusto per questa squadra o era meglio far rinnovare Dybala?"
Caduta Juventus, le parole di Allegri:" Sempre molto positivo sentire la vicinanza degli azionisti"