tacconi
Serie A

Tacconi, il figlio: "Quanta vicinanza dal mondo Juve. Sono rimasto colpito da tutto questo amore"

Il figlio di Stefano Tacconi è intervenuto alla Gazzetta dello Sport soffermandosi sulle condizioni del padre

Ludovica Carlucci
30.04.2022 12:40

Stefano Tacconi, ex portiere bianconero, ha fatto spaventare tutti dopo il malore avuto nei giorni scorsi. Ad aggiornarci sulle sue condizioni è il figlio Andrea, intervenuto alla Gazzetta dello Sport dove ha sottolineato tutta la vicinanza del mondo della Juventus.

LE CONDIZIONI - "Papà è forte e noi adesso possiamo solo sperare e aspettare. I prossimi giorni saranno decisivi ma io sono sicuro che ce la farà".

JUVE, TIFOSI, EX COMPAGNI - "Ieri alcuni tifosi mi hanno contattato per venire in ospedale a salutare papà, anche a distanza. Sono rimasto colpito da tutto questo amore ogni giorno ricevo centinaia e centinaia di messaggi. Dalla Juventus mi hanno chiamato subito, appena hanno saputo la notizia, e si tengono costantemente informati. Io e la mia famiglia li sentiamo molto vicini. Ho ricevuto tante telefonate anche da ex compagni e non, Zoff, Torricelli, Schillaci e Zenga".

IL MALORE - "Eravamo in macchina, stavamo andando alle “Giornate delle figurine” e papà continuava a lamentarsi per il mal di testa. Quando si era svegliato aveva detto di non sentirsi bene ma nessuno poteva immaginare tutto il resto. Mentre scendeva dall’auto si è accasciato a terra ed è entrato in coma. Ho chiamato l’ambulanza che per fortuna è arrivata subito. I soccorsi tempestivi e la bravura dei medici lo hanno salvato: mi hanno detto che il 10-20% di chi viene colpito da aneurisma non arriva in ospedale".

LEGGI ANCHE: Careca: "Spalletti? L'uomo giusto per riprovare l'assalto ad uno Scudetto che manca da troppo"

Sconcerti attacca l’Inter su Calciopoli: “Li hanno fatti vincere senza motivo, arrivarono terzi”
Milan, Pioli: “Ho visto la squadra attenta, determinata e generosa. Caratteristiche utili contro la Fiorentina”