Tampone obbligatorio per lo stadio, la protesta dei tifosi: "Siamo tutti vaccinati, almeno deve essere gratis"
Serie A

Tampone obbligatorio per lo stadio, la protesta dei tifosi: "Siamo tutti vaccinati, almeno deve essere gratis"

I tifosi della squadra di Serie A sono infuriati sui social contro la probabile decisione del governo di imporre l'obbligo di tampone allo stadio anche per i vaccinati

Davide Roberti
19.12.2021 18:31

Tifosi infuriati sui social network per via della decisione del Governo di imporre l'obbligo di tampone negativo per accedere allo stadio. Su Twitter sta infatti impazzando l'hashtag #tamponeobbligatorio, attraverso il quale moltissimi utenti stanno protestando contro la linea dura del CTS, che si è reso conto dell'impennata dei contagi e vuole dare un'ulteriore stretta. Anche i vaccinati con una o più dosi saranno dunque costretti, se dovesse essere effettivamente approvata tale misura giovedì 23 dicembre, ad esibire un tampone che certifichi la propria negatività.

LEGGI ANCHE: Ezio Greggio non ci sta: "Caso plusvalenze? Se succede qualcosa alla Juve, salterebbe tutto. Mi viene da ridere, siamo..."

I tifosi stanno mostrando il proprio dissenso verso la decisione che potrebbe essere presa a breve. Questi alcuni dei commenti su Twitter: “Il tampone obbligatorio per cinema e teatro da vaccinato con 3 dosi (in 6 mesi) onestamente non lo accetto, che sia gratis o meno. Il problema restano i comportamenti (mascherine, distanza) ed i milioni di novax. Direi piuttosto che i tempi sono maturi per l'obbligo vaccinale”, “Sono tridosato, lo accetto pure il tampone per andare allo stadio, gratis però. Non vedo perché, chi è vaccinato, debba pagarsi il tampone di tasca propria. Sarei per farlo pagare solo ai novax, perché non hanno rispetto, né di se stessi e ne del prossimo”, “Quando finalmente comincerete a capire che, da 2 anni a questa parte, vi stanno prendendo per i fondelli a 360°, sarà sempre troppo tardi”, “Andrà a finire che i veri coglioni saremo noi che abbiamo sempre rispettato le regole. Non mi stupisce, situazione tipicamente italiana".

Cassano: "Real Madrid? Sono stato un cretino. Mangiavo come un cane e avevo una panza enorme"
Spezia-Empoli 1-1: il match del Picco caratterizzato da due autoreti