Zlatan Ibrahimovic (ph. Image Sport)
Calcio

Ibrahimovic fa commuovere Ancelotti e gli dice: “Non dirmi più di prestarti i soldi, ora sei ricco”

Zlatan Ibrahimovic fa commuovere e ridere Carlo Ancelotti, simpatico siparietto tra i due.

Andrea Milano
14.11.2022 19:20

Carlo Ancelotti è stato ospite nell’ultima puntata di Che tempo che fa, programma condotto da Fabio Fazio su Rai 3. È stata l’occasione per celebrare di nuovo i suoi grandi successi in ambito sportivo e anche l’uomo che è stato e che è con i suoi calciatori. Tutti i giocatori si sono trovati bene con lui, grandi campioni lo hanno elogiato, anche Zlatan Ibrahimovic

LEGGI ANCHE: Graziano Cesari sul contatto dubbio Tomori-Ikonè: "Rigore da concedere, il difensore tocca prima il piede"

Carlo Ancelotti

Ibrahimovic e il siparietto con Carlo Ancelotti

L’attaccante del Milan Zlatan Ibrahimovic, che Ancelotti ha allenato al PSG, gli ha inviato un bel video-messaggio. Ecco le sue parole:

“Ciao Carlo mio, complimenti per tutto quello che hai fatto. Hai vinto veramente tutto, come allenatore sei il numero 1. Ho avuto la fortuna di averti come allenatore, ma anche tu hai avuto la fortuna di avermi come calciatore. La più grande fortuna è che ho conosciuto la persona Carlo Ancelotti e per me è più forte dell’allenatore che sei. Quello che stai facendo non è un segreto e meriti tutto. Ti voglio bene. Non dirmi più che non sei ricco e che ti devo prestare soldi, perché adesso stai più che bene. Carlo, ti voglio bene. Complimenti e un grande saluto”.

Ancelotti, visibilmente commosso, risponde così:

“È il numero uno. Dietro a questa maschera di arrogante c’è un grande professionista, un grandissimo altruista. Ibra è uno dei pochi attaccanti che ho visto avere più piacere nel fare un passaggio che un gol. Soprattutto a Parigi, gli dava tanta soddisfazione fare segnare i compagni. Un grande giocatore e un grande personaggio del calcio”.

Sapete quanto è ricca Exor? Un patrimonio incredibile frutto di investimenti in diversi settori
Classifica senza errori arbitrali dopo la 15ma giornata: un match importante falsato