De maggio
Calcio

De Maggio avverte: "Roba grossa in ballo. La Juventus prenderà le distanze dai signori coinvolti, i magistrati però non sono nati ieri"

Il noto giornalista partenopeo ha espresso il suo punto di vista sulla delicata questione riguardante la Juventus

Salvatore Delle Donne
02.12.2022 16:12

L'inchiesta Prisma potrebbe sollevare un vero e proprio polverone all'interno dell'ambiente Juventus. Roba grossa secondo i ben informati, tant'è che il club bianconero rischia pesantemente dal punto di vista sportivo. Le carte, le intercettazioni sono ancora al vaglio degli inquirenti ma le ultime notizie non lasciano ben sperare il popolo bianconero. A tal proposito ha detto la sua anche il noto giornalista partenopeo Walter De Maggio, il quale avverte:

"Ci sarà uno tsunami violentissimo, tanto che la Juve è la società coinvolta in questa indagine. Il Cda si dimette improvvisamente pertanto la Juventus proverà a dimostrare che i signori coinvolti non agivano per conto della società ma per conto proprio. C'è roba grossa, che scotta. Ma i magistrati di Torino non sono nati ieri. Guarda caso però parliamo del presidente della Juventus, vice presidente, direttore area tecnica, collegio sindacale, revisione dei conti: tutto Juve però agivano per conto proprio?

Per chi tifa Diletta Leotta? La regina di DAZN: "Simpatizzo per due squadre"
Rakitic irride Lukaku: "Andiamo Romelu. Dobbiamo ospitarlo un mese a Spalato"