L'attaccante giallorosso Paulo Dybala ha rilasciato una lunghissima intervista al quotidiano spagnolo Marca, parlando del suo legame con la Roma, il rapporto con Mourinho ma soprattutto del suo futuro.

Parte dell'intervista di Paulo Dybala:

A Roma stai vivendo una seconda giovinezza. Perché?
"Sì è così. Tutti mi hanno accolto in modo incredibile. La passione che c'è in questa città è molto forte, giochiamo sempre con uno stadio pieno ed è uno stadio molto grande. Mi hanno fatto sentire a casa fin dal primo giorno e questo mi ha aiutato a poter dare il massimo e cercare di mantenere la Roma al top".

Mourinho è molto esigente, ma di te ha detto:'Con Paulo la musica è diversa'. Vi amate così tanto?
"Abbiamo una buona comunicazione per confrontarci, pensare, parlare con l'altro, per sapere cosa ne pensiamo. Che un allenatore così, che ha avuto tanti giocatori importanti e abbia vinto tanto, dica questo di me mi fa piacere. Mou ci aiuta molto perché facilita le nostre partite".

Sei un gioiello per la Roma, ma hai una clausola molto bassa. Cosa succederà la prossima estate?
"Sicuramente se ne parlerà dopo. Il mio futuro è qui, nel portare la Roma al top e penso che possiamo farcela. Cosa succederà in futuro... non lo so, perché la cosa più importante adesso sono le partite".

Didier Deschamps e il suo attacco all'Italia: "Fu avvantaggiata agli Europei, ecco perché"
Europa League, Roma-Real Sociedad: le probabili formazioni e dove vederla

💬 Commenti