Simone Inzaghi (ph Image Sport)
Serie A

Serie A, l'Inter è ancora la favorita per lo scudetto?

A otto giornate dalla fine del campionato il Milan è in testa alla classifica ma la lotta scudetto è ancora aperta anche a Napoli, Inter e Juventus

Redazione
29.03.2022 14:13

Manca ormai poco al termine di questo campionato di Serie A 2021-2022 e in testa alla classifica regna il più totale equilibrio, con il Milan che comanda il gruppone di testa con un risicato vantaggio sulle inseguitrici tra cui c’è anche l’Inter che, però, ha una partita in meno e potenzialmente potrebbe essere prima in classifica.

I nerazzurri escono dalla Champions con nuove certezze

Se è vero che l’eliminazione dalla Champions League porta sempre con sé una serie di lati negativi, è altrettanto vero che ci sono modi e modi di conseguire una eliminazione e l’Inter è uscito a testa alta contro una delle squadre più forti d’Europa. Nella doppia sfida contro il Liverpool i nerazzurri non solo non hanno sfigurato, ma hanno addirittura sfiorato l’impresa che è sfumata anzitempo, solo a causa dell’espulsione rimediata dal cileno Sanchez al 62esimo minuto di gioco. La squadra di Simone Inzaghi ha dimostrato di potersela giocare alla pari con tutte sia in Italia che in Europa e l’Inter torna dalla recente esperienza europea con la consapevolezza di avere a propria disposizione un gruppo volenteroso e ricco di talento che anche secondo il calcio scommesse è ancora il favorito per la vittoria del titolo. Il secondo scudetto consecutivo darebbe il via a un ciclo vincente destinato a durare diversi anni, ma a frapporsi tra la squadra di Inzaghi e i sogni di gloria, ci sono i cugini milanisti, il Napoli e ora anche la Juventus: tutte squadre che non hanno nessuna intenzione di alzare bandiera bianca prima del dovuto.

Milan, Napoli e Juventus non vogliono lasciare nulla di intentato

Dopo aver attraversato un brutto periodo di forma a cavallo tra il 2021 e il 2022, il Milan di Stefano Pioli ha ripreso a correre ed è riuscito a portarsi a casa entrambi gli scontri diretti giocati nell’ultimo mese contro l’Inter e contro il Napoli. In entrambe le occasioni, l’uomo decisivo è stato il bomber francese Olivier Giroud che sembra finalmente aver posto fine alla maledizione dei numeri nove che tormentava l’ambiente Milan dall’addio al calcio di Pippo Inzaghi. Ora i rossoneri hanno davanti a loro un calendario abbastanza abbordabile, ma in questa stagione hanno già perso per strada diversi punti contro avversari alla propria portata e non potranno più permettersi passi falsi. Continua a viaggiare a corrente alternata anche il Napoli di Luciano Spalletti, che ogni volta fallisce clamorosamente l’occasione per portarsi in testa alla classifica e che non è ancora riuscito a compiere il definitivo salto di qualità principalmente a livello mentale. 

I partenopei sono ancora lì a giocarsi lo scudetto con Milan e Inter, ma dovranno anche guardarsi le spalle dalla rimonta della Juventus che, negli ultimi mesi, è la squadra che ha raccolto più punti di tutte e che, pur senza brillare, sta tornando a essere una delle compagini più forti del campionato. Allegri si gode l’ottimo periodo di forma dei suoi, punta senza mezzi termini al quarto posto che vorrebbe dire Champions League, ma a fari spenti continua a credere anche nello scudetto che è ancora alla portata della Vecchia Signora.

Sconcerti attacca l’Inter su Calciopoli: “Li hanno fatti vincere senza motivo, arrivarono terzi”
Moggi attacca: "Fallimento Italia? È colpa di Calciopoli, hanno voluto togliere di mezzo la Juve"