Serie A

Pinamonti sul suo passato all'Inter: "Quando non giochi la domenica rosichi. Ho dovuto mangiare tanta m***a"

Le parole di Pinamonti, attaccante del Sassuolo, sulla sua precedente esperienza all'Inter per "la Repubblica" web

Enrico Traini
07.10.2022 22:58

Andrea Pinamonti, attuale attaccante del Sassuolo ed ex giocatore dell'Inter, ha parlato alla vigilia del match dei neroverdi contro la squadra di Inzaghi, proprio sul suo passato in nerazzurro.

Ecco le sue parole per l'edizione web de la Repubblica:

A casa siamo sempre stati interisti. Mio papà è sempre stato un appassionato: prima che nascessi andava in curva a vedere l'Inter, un bel viaggio da casa. Mi portò a San Siro che ero piccolissimo, non ricordo nemmeno la partita Il mio passato all'Inter? Quando arriva la domenica e non giochi, rosichi. Ma capivo chi avevo davanti. Anzi, Conte lo devo ringraziare, sono cresciuto tanto quell'anno. A gennaio avevo chiesto al mister di poter andare via, lui è stato sincero, mi ha detto: non posso dirti che sarai titolare, ma voglio che tu stia qui, i benefici li vedrai in campo. Ho dovuto mangiare tanta m***a... Ma ho avuto la soddisfazione dello scudetto, che sento molto mio perché sono cresciuto lì da quando avevo 14 anni. E a Empoli ho visto che riuscivo ad applicare le cose imparate allenandomi contro i difensori dell'Inter

 

LEGGI ANCHE: Moratti è convinto: "Inzaghi può uscirne solo in un modo. Scudetto? Il Napoli fa impressione, ma..."

Vessicchio show: “Ad oggi, l’Inter è fallita. Questi sono i fatti: Zhang scapperà in Cina quando…”
Alessio Dionisi: "L'Inter contro la Roma meritava la vittoria. Dai nerazzurri mi aspetto..."