Ibrahimovic e Onyewu
Serie A

Ibrahimovic e la testata a Onyewu: “Pregava e piangeva, mi fece arrabbiare. Una provocazione”

Lo svedese ha rivelato un particolare dello scontro con l’ex calciatore americano si tempi del Milan

Francesco Rossi
17.09.2022 16:15

L’ex difensore americano Oguchi Onyewu, non ha lasciato il segno in Serie A tra le fila del Milan ma nonostante tutto, il ciclopico calciatore statunitense viene ricordato come l’unico uomo ad aver tenuto testa a Ibrahimovic…durante uno scontro fisico. Infatti, i due furono protagonisti nel 2010 di una rissa in allenamento che è oramai leggenda. Ecco il racconto rilasciato da Ibrahimovic a riguardo, presente nel suo libro autobiografico: 
 

“Onyewu era grande e grosso, come me d’altronde, ma non ero intimidito affatto, e probabilmente all’inizio anche lui non lo era nei miei confronti.

Tutto nacque durante un allenamento, feci una battuta dicendo che era grosso come una casa, lui rispose con delle spallate, così iniziammo a beccarci e gli diedi una testata, era necessario capire a questo punto chi dei due fosse più forte.

Immediatamente scoppiò una rissa con calci, pugni e ginocchiate, ma la cosa più strana avvenne dopo. Onyewu iniziò a pregare Dio con le lacrime agli occhi facendosi il segno della croce.
Sono diventato ancora più furioso, sembrava una provocazione. Allegri intervenne dicendomi di calmarmi, ma non servì a niente. Semplicemente lo tolsi di mezzo correndo di nuovo verso Oguchi.
Mi fermarono i compagni di squadra, un’intera rosa di calciatori a dividere noi due, credo sia stata una buona cosa. Alla fine ci stringemmo la mano, ma lui era freddo come un pesce”.

 

 

Chi vincerà lo scudetto? La classifica finale della Serie A secondo l'algoritmo americano
Cassano sulla Juventus: "Vlahovic mi fa tenerezza, lo vorrei abbracciare. Allegri deve dimettersi"