Cassano
Serie A

Cassano senza filtri: “Non ho mai lavorato nella vita. Potevo essere un rapinatore e scippatore”

Il talento di Bari Vecchia si confessa all’interno della sua autobiografia “Dico Tutto”

Francesco Rossi
06.08.2022 12:20

Antonio Cassano ha confessato un’importante passaggio della sua vita nell‘autobiografia “Dico Tutto”. L’ex Bari e Roma è stato letteralmente salvato dal calcio da una vita difficile. Ecco le sue parole relative una partita in particolare, la quale fu determinante per il suo percorso: 
 

“Se quel Bari-Inter non ci fosse stato sarei diventato un rapinatore, o uno scippatore, comunque un delinquente. Molte persone che conosco sono state arruolate dai clan. Quella partita e il mio talento mi hanno portato via dalla prospettiva di una vita di merda. Ero povero, ma tengo a precisare che nella mia vita non ho mai lavorato anche perché non so fare nulla”.

Cassano: "Sapete cosa mi dicevano le donne? Il calcio fa miracoli"
Inter, Inzaghi trema: Skriniar e Dumfries sul mercato. Psg e Chelsea ci provano