Carlo Ancelotti Real Madrid
Champions League

Ancelotti: "Resterò al Real. Champions? Non è un'ossessione, ma una grande motivazione"

Il tecnico del Real Madrid è intervenuto a Sky alla vigilia della semifinale di ritorno con il Manchester City

Ludovica Carlucci
03.05.2022 16:25

Il tecnico del Real Madrid, Carlo Ancelotti, è intervenuto a Sky alla vigilia della semifinale di ritorno con il Manchester City. Di seguito le sue parole raccolte da TMW:

Cosa è cambiato in questi anni dopo tutti questi successi?
"Per me non è cambiato molto, il lavoro è piu o meno lo stesso, soddisfazioni e delusioni le stesse. È aumentato il numero di vittorie e questo è positivo ma tutto sommato mantengo la stessa passione e continuo a divertirmi".

Vincere con il figlio Davide al proprio fianco aumenta l'orgoglio in casa Ancelotti
"Qui si vive in una famiglia allargata, il Real Madrid è una famiglia, ho un rapporto molto stretto con tutti, è un ambiente abbastanza speciale. Il fatto che ci sia il figlio vicino a me aumenta l'aspetto familiare ed emozionale".

Sul senso di appartenenza al Real Madrid
"C'è un senso di appartenenza molto forte tra tutti, non a caso ci sono lavoratori da 20-30 anni".

Domani contro il City si riparte dal 4-3 per gli inglesi. Possiamo parlare di rimonta da compiere'
"Parlare di rimonta sembra andare incontro a qualcosa di straordinario. Vincere contro il City è difficile ma l'eliminatoria è molto aperta, giochiamo in casa e abbiamo molta fiducia".

Sarà molto importante la spinta del Bernabeu. Come si accende lo stadio?
"Si accende con una partita coraggiosa, intensa. Una partita giocata ai massimi livelli. Sappiamo di poter contare su questa spinta da parte dello stadio, ma va alimentata".

Su Benzema
"La carriera di Benzema non è mai stata di alti e bassi, ma sempre in crescendo. Quest'anno ha raggiunto un livello molto molto alto grazie alle sue qualità, il suo carattere e alla qualità dei giocatori che ha al suo fianco".

Lei è un sognatore?
"Non sono un sognatore, sono abbastanza realista e credo che Benzema non abbia bisogno di sognare. La realtà dice che è il miglior giocatore del mondo"

Che cos'è la Champions per il Real Madrid?
"La Champions per il Real non è un'ossessione, ma una grande motivazione. Il Real è il re della Champions, siamo vicini alla finale che sarebbe un risultato straordinario e lavoriamo per quello"

Cosa c'è nel futuro di Ancelotti?
"C'è la partita di domani, speriamo quella del 28 maggio e poi vacanza. E poi tornare dalla vacanza".

Dopo la vacanza il Real Madrid?
"Sì, direi di sì. Ho un contratto lungo".

LEGGI ANCHE: Serie A, lotta tutta 'milanese' per lo Scudetto. I calendari di Milan e Inter a confronto

Sconcerti attacca l’Inter su Calciopoli: “Li hanno fatti vincere senza motivo, arrivarono terzi”
Lazio contro Caressa secondo il Corsport: “È lui il giornalista non obiettivo citato nel comunicato”