Mario Balotelli (ph Social)
Serie A

Balotelli sbotta: “Il calcio qui è una mafia. Devo essere protetto dai falli, non rischierò più la mia salute”

L’ex attaccante di Milan e Inter durissimo contro la Federcalcio Svizzera su Instagram

Francesco Rossi
07.11.2022 16:42

L’ex attaccante di Inter e Milan, Mario Balotelli, si è scagliato contro la Federcalcio Svizzera via Instagram, scatenando un vero putiferio. Le sue parole sono destinate a far discutere e la Swiss Football prenderà di certo dei provvedimenti nei confronti dell’attaccante del Sion. Ecco quanto dichiarato da Balotelli:

“Federazione svizzera, non so in che genere di mafia sei coinvolta, ma i giocatori come me non sono fieri di giocare in una Lega nella quale ingiustizia, corruzione e incapacità regnano sovrane. Il calcio è un lavoro e dobbiamo tutti prenderlo seriamente, arbitri compresi. Non continuerò a rischiare la mia salute in campo senza essere protetto dai falli degli avversari e dalle aggressioni dei tifosi. Non mi importa assolutamente di quello a cui siete abituati dovete cambiare assolutamente e tutto il mondo deve vedere la maniera vergognosa nella quale si comporta questa Lega. Ho fatto un errore e lo pagherò. La Federazione ha fatto un errore? Pagherà... L’arbitro ha commesso errori? Anche lui deve pagare!”.

Sarri, esonero alla Juve? Decisero tre donne vicine alla famiglia Agnelli
Costacurta su Maldini: “Si presentò come figlio di Cesare, qualche dubbio ti veniva...”