Mourinho (ph. Image Sport)
Serie A

La Roma perde 4-0 a Udine, Mourinho è una furia: "Sapevamo che l'arbitro aveva un profilo perfetto per l'Udinese. Anche a me piacerebbe avere dei raccattapalle..."

Il tecnico dei giallorossi si lamenta dell'arbitraggio di Maresca e dei raccattapalle della Dacia Arena nel dopo partita di Udine

Andrea Riva
04.09.2022 23:10

Nel posticipo domenicale la Roma ha perso sul campo dell'Udinese per 4-0, perdendo imbattibilità stagionale e primo posto in classifica. Sul risultato di 1-0 la squadra giallorossa ha reclamato in maniera veemente un rigore per una spallata di Becao molto dura su Celik che l'arbitro Maresca non ha sanzionato con la massima punizione e non è stato nemmeno chiamato dal VAR.

Josè Mourinho si è lamentato tantissimo per questa situazione chiedendo a gran voce il rigore e l'intervento del VAR e a fine partita, ai microfoni di DAZN, ha dichiarato a riguardo:

 “Quando si perde 4-0 non si parla dell'arbitro, ma quando abbiamo saputo che era lui (Maresca n.d.r.), sapevamo che ha un feeling e un profilo perfetto per l'Udinese che giocava in casa. Avevo sensazioni della difficoltà della partita, i giocatori lo sapevano, l'anno scorso siamo stati indietro e abbiamo pareggiato al 90' con la partita invece che 45 minuti si giocano solo 20, è cosi è impossibile giocare. Anche i ragazzini che devono imparare il fair play, qui sono perfetti, a me qualche volta mi piacerebbe avere dei raccattapalle così nel mio stadio, ma noi non siamo così, siamo diversi. Complimenti a loro, hanno fatto una bella partita ed è uscita perfetta”. 

LEGGI ANCHE: Tiago Pinto sul rinnovo di Zaniolo: "Vi svelo che io e Vigorelli abbiamo un accordo e la tiriamo lunga per un motivo..."

Cassano e il passato da latin lover: "Le donne dicevano che ero bello e affascinante. Ma cosa avevano bevuto?"
Capello: " L’Udinese gioca un calcio diverso da quello che siamo abituati a vedere e ha messo in crisi la Roma"