Josè Mourinho (ph. Image Sport)
Serie A

Mourinho sul derby: "E' stato un dominio, la Lazio ha detto di essere qui per difendere il gol di vantaggio e giocare il meno possibile. Fa mezzo gol e..."

Il tecnico della squadra giallorossa ai microfoni di DAZN ha commentato il ko nel derby capitolino

Andrea Riva
06.11.2022 21:05

La Roma ha perso il derby contro la Lazio per 1-0 (rete di Felipe Anderson) subendo il sorpasso in classifica dei “cugini” (27 punti vs 25); a fine match il tecnico della squadra giallorossa Josè Mourinho ha commentato il ko ai microfoni di DAZN:

DERBY: “Troppa emozione e poca consapevolezza dell'obiettivo, dell'organizzazione di gioco. Non è facile giocare contro una squadra tutta bassa, che ha fatto una gestione molto intelligente del tempo utile di gioco, del ritmo della partita, ha giocato molto bene con queste cose. Noi senza quella luce di qualità che ci portano i giocatori speciali ci è mancato questo. Senza Dybala e Pellegrini, in una partita dove dobbiamo segnare e abbiamo bisogno di lucidità... È stato un dominio, la Lazio ha detto di essere qui per difendere il gol di vantaggio e giocare il meno possibile. Lo hanno fatto bene e a noi è mancata questa lucidità, la luce di qualità che trova lo spazio, l'assist, l'azione che fa la differenza. Volpato non ha fatto male per niente, ma è così”.

PROBLEMA ATTACCO: "Non solamente i gol, anche il gioco di squadra, vincere un duello individuale. Anche quando la squadra non ha lucidità e gioca troppo 'diretto' bisogna conquistare i duelli individuali e i nostri attaccanti di riferimento non lo hanno fatto".

STANCHEZZA: “È normale, ci sono giocatori che giocano sempre e se non giocano la squadra è in difficoltà. Ho due scelte possibili: rischiare o non rischiare ma senza avere qualità. Abbiamo perso due di tre partite in Europa League e siamo arrivati a dover fare sette punti nelle ultime tre, in quel momento Pellegrini ha giocato col Betis, con l'Helsinki sul campo di plastica, giovedì altri 90 minuti. Normale arrivi l'infortunio. Sono degli uomini, in Europa ci sono tanti infortuni con questo accumularsi di partite. Io in squadra non ho questa pressione degli infortuni che parte anche dai giocatori, non avendone tanti che vanno ai Mondiali, non essendoci l'Italia. Ma è perfettamente normale”.

DYBALA: “Lui vuole andare al Mondiale, è logico, difficile dire di no. Se pensa di andare al Mondiale e se c'è una buona evoluzione nel suo infortunio può starci domenica col Torino, ne abbiamo bisogno”.

SCONTRI DIRETTI: “Perde ma immeritatamente. L'Atalanta ha fatto un tiro in porta, il Napoli ha avuto la partita con più difficoltà in tutta la stagione e vince con quel gol pazzesco alla fine, oggi la Lazio viene, fa mezzo gol e vince. Sono sconfitte immeritate. Se mi dici che manca qualità negli ultimi 20 metri, che non c'è il giocatore che la crea, è vero. Ma l'identità, la mentalità di cercare di fare, anche in maniera sbagliata a volte, è intoccabile”.

LEGGI ANCHE: Roma-Lazio 0-1, Timpano non ci sta: "Abbiamo regalato il Derby Della Capitale ad una squadra mediocre e alle corde, esprimendo un..."

Cassano attacca l'ex attaccante: "Si alza la mattina e spara cose allucinanti"
Venditti sul derby Roma-Lazio: “Per vincere non basta pensarlo ma…" (VIDEO)