Il Torino nella sessione di mercato estiva potrebbe rifarsi il look, sia in attacco che in porta. Due gli obiettivi individuati, da Andrea Pinamonti a Jesse Joronen, in due zone del campo fondamentali, soprattutto in avanti, dove un centravanti importante come Pinamonti potrebbe assicurare gol importanti e costanti.

Pinamonti obiettivo granata

Come riportato dal sito fantamaster.it, il Torino è sulle tracce di Andrea Pinamonti, che dopo la retrocessione con il Sassuolo sta cercando una squadra importante per rimanere protagonista in Serie A. Momentaneamente è un rumors di mercato e la trattativa vera e propria non è ancora iniziata, ma l'interesse da entrambe le parti è alto. Per Pinamonti il Sassuolo chiede una cifra elevata, 25 milioni di euro, ritenuta troppo esosa dal Torino. Società granata che però vorrebbe acquistare Pinamonti per farlo giocare in coppia o in alternanza con Duvan Zapata, in modo da creare un tandem offensivo di tutto rispetto e che assicuri gol e fisicità.

Andrea Pinamonti
Andrea Pinamonti (ph. Image Sport)

Joronen per la porta del Torino

Il nome nuovo per la porta del Torino è quello di Jesse Joronen del Venezia, un fedelissimo del nuovo mister Paolo Vanoli tra l'altro. L'avventura di Vanja Milinkovic-Savic sembra essere giunta al culmine e giocatori dietro di lui come Popa e Gemello non sono all'altezza per poterlo sostituire. Spunta così il nome di Joronen, giocatore di sicura affidabilità e che è ben conosciuto da Vanoli stesso. Joronen è un portiere finlandese di 31 anni. Esperto, affidabile e soprattutto estremamente economico, il suo cartellino infatti vale circa 1 milione di euro. Nell’estate del 2019, era stato il Brescia a portarlo in Serie A, dal Copenhagen per 5 milioni di euro. Poi nel 2022 si è trasferito al Venezia, per 1,25 milioni di euro e il contratto attuale scadrà nel 2025. con i lagunari scade nel 2025, ma c’è l’opzione di rinnovo per un altro anno. Specialià della casa? Parare i rigori, cosa non di poco conto per un portiere alto quasi due metri. 

LEGGI ANCHE: Doppio colpo Genoa: c'è anche un Campione d'Europa

Bruno rivela: "Vialli? Lo menavo ma mi disarmava. Di Canio? Un gran cacacazzi, piagnucolava..."
"Non voglio...", Sommer sfida l'Italia ma individua un pericolo tra gli azzurri

💬 Commenti