La disfatta dell'Italia ad Euro 2024 lascia l'amaro in bocca ad una nazione intera. L'addio di Mancini dopo la mancata qualificazione al mondiale e l'arrivo di Spalletti sembravano coincidere con l'inizio di un nuovo ciclo glorioso per la nazionale azzurra.

Dopo 10 mesi dall'ottenimento della carica di commissario tecnico dell'Italia, Spalletti ha dovuto affrontare la prima grande competizione. Il risultato è stato una grande delusione, tra critiche, confusione e illusioni, adesso gli italiani sono spaventati per il futuro.

Ora c'è bisogno di dare un'identità a questo gruppo, fare delle scelte oculate per arrivare con la giusta mentalità e preparazione per raggiungere la qualificazione ai mondiali, perchè l'Italia intera è stanca di non partecipare alla competizione più importante.

La disfatta dell'Italia di Spalletti agli Europei

Prima che iniziasse la competizione le aspettative non erano alte, ma c'era qualcosa che permetteva agli italiani di sognare. Forse il ricordo di essere campioni in carica, o forse la consapevolezza di essere una nazionale che ha sempre messo l'orgoglio e il cuore in campo.

Ma l'Italia di Spalletti non è stata la solita Italia. Poca grinta, coraggio, identità e volontà di lottare. Tutto ciò è mancato, e si è visto già nei primi 26 secondi contro l'Albania. E' bastato così poco a capire che la nostra nazionale non era pronta. 

Poi la grinta è spuntata fuori, la partita con l'Albania ha visto l'Italia vincere, ma con la Spagna siamo tornati nella nostra dimensione. Anche con la Croazia non si è visto niente, se non il solito Donnarumma, l'unico campione di questa squadra.

Le emozioni provate dopo il gol di Zaccagni all'ultimo secondo si sono spente contro la Svizzera. Una squadra al nostro livello, ma che in campo ci ha fatto capire qual è realmente il nostro valore. Dominati, senza speranza e voglia di rivalsa, scelte sbagliate e nessun tentativo di rimediare. Tutto ciò ci ha portato all'ennesima delusione.

Luciano Spalletti
Spalletti Italia
Temptation Island 2024, anticipazioni di giovedì 18 luglio: bacio in arrivo? Raul e Martina...
Moggi e il duro attacco a Gravina: "E' l'unico responsabile. In Serie A troppi stranieri"

💬 Commenti (1)