Pistocchi e Conte - Facebook
Serie A

Pistocchi duro: “5 maggio? Scudetto scandaloso. Ci fu condanna per associazione a delinquere”

Il noto giornalista sportivo discute in maniera molto accesa con un tifoso della Juventus

Francesco Rossi
26.07.2022 11:43

Maurizio Pistocchi scatenato via Twitter. Il noto giornalista sportivo si è reso protagonista ancora una volta di una discussione infuocata con un tifoso della Juventus. Tutto è scaturito dal seguente tweet celebrativo postato da Pistocchi su Ronaldo “Il Fenomeno”, acquistato dall’Inter nel 1997:

“Il 25 luglio di 25 anni fa l’Inter presentava ufficialmente #Ronaldo È stato per tutti #IlFenomeno, e gli innamorati del calcio ne hanno ammirato le straordinarie qualità

Un tifoso della Juventus ha risposto a Pistocchi in maniera velenosa, rievocando il famoso 5 maggio 2002, quando i bianconeri soffiarono lo Scudetto all’Inter durante l‘ultima giornata di campionato: 

“Memorabile lo scudetto conquistato il 5 maggio 2002 a Roma. Fenomeno vero!!!”

Puntuale è arrivata la risposta del giornalista: “Il 5 maggio è stato solo l’epilogo di un altro campionato scandaloso”.

Il tifoso non demorde, incalzando ancora Pistocchi: “Per carità, opinione legittima, tuttavia nessuna sentenza afferma che il campionato 2001/2002 fu alterato dalla Juve o da un'altra squadra. Inoltre, rifletta su questo: se la Juve non avesse vinto a Udine, lo scudetto l'avrebbe vinto la Roma. Ladri anche loro?”

Pistocchi risponde al veleno: “Veramente la sentenza della Cassazione su Calciopoli testualmente dice che l’associazione a delinquere finalizzata alla frode in ambito sportivo era già operativa da anni, presumibilmente dal 1998”

Il tifoso conclude: “Se mi scova la sentenza definitiva in cui si afferma che la Juve è colpevole di frode sportiva in merito al campionato del 1998 e a quello del 2002 allora ammettero' il cosiddetto furto arrecatovi”.

Cassano: "Sapete cosa mi dicevano le donne? Il calcio fa miracoli"
Sconcerti punge: “Mercato dei poveri. Juventus costretta a vendere prima di comprare”