DAZN (ph ufficio stampa)
Calcio

DAZN, come mettere in pausa l'abbonamento e non pagare quando la Serie A è ferma

Ecco tutti i consigli per risparmiare sull'abbonamento DAZN

Rudy Galetti
24.05.2022 11:36

La Serie A 2021-22 ormai è passata alla storia: dal trionfo del Milan campione d'Italia, a tutti gli altri verdetti sanciti dal campo, il campionato andrà in vacanza per oltre 2 mesi, e ricomincerà ad agosto, nella settimana prima di Ferragosto. Con il calcio nostrano fermo per più di 70 giorni, DAZN consente ai propri abbonati di mettere in pausa l'abbonamento, evitando di pagarlo durante i mesi estivi e riattivandolo - entro 4 mesi - in una data a piacere. Ecco come fare:

Metti in pausa il tuo abbonamento DAZN: ecco come fare per chi ha pagato con carta di credito o Paypal

Chi ha deciso di pagare con carta di credito o Paypal, può mettere in pausa l'abbonamento, seguendo queste istruzioni: 
    Accedere a DAZN con le proprie credenziali
    Accedere alla pagina Il mio Account
    Cliccare su Metti in Pausa l'abbonamento
    Inserisci la data di riattivazione e clicca su conferma

Metti in pausa il tuo abbonamento DAZN: ecco come fare per chi ha pagato con Google Pay

Chi ha deciso di pagare con Google Pay, può mettere in pausa l'abbonamento, seguendo queste istruzioni: 
    Aprire il Google Play Store
    Cliccare sull’icona utente (posizionata in alto a destra)
    Selezionare la voce Pagamenti e abbonamenti
    Cliccare Abbonamenti
    Cliccare la voce DAZN
    Aprire il Google Play Store
    Cliccare su Metti in Pausa l'abbonamento
    Inserisci la data di riattivazione e clicca su conferma

Metti in pausa il tuo abbonamento DAZN: quali clienti sono esclusi

Tutti coloro che non rientrano nelle precedenti casistiche, potranno approfittare di vantaggi compensativi: DAZN ha previsto uno sconto di 10 euro per tutto il periodo di pausa estiva del campionato di Serie A.

Caressa boccia De Ligt: “Prima prendeva il pallone con le mani, ora interviene in ritardo. Non è forte in area”
Striscione Milan, Rossi attacca: "Cugini di campagna volgarotti e repressi"