Serie A

Il Coni dice no a Eriksen, oggi potrebbe arrivare la risoluzione con l'Inter e l'addio

Dopo il problema avuto nel corso della sfida tra Danimarca e Finlandia, il danese dovrà infatti portare un defibrillatore sottocutaneo che però in Italia è proibito

Ludovica Carlucci
16.12.2021 10:21

Christian Eriksen dirà addio all'Inter, probabilmente già da oggi. Dopo il problema avuto nel corso della sfida tra Danimarca e Finlandia, il danese dovrà infatti portare un defibrillatore sottocutaneo che però in Italia è proibito. E' stato questo il responso dei medici del Coni che non hanno concesso l'idoneità sportiva al giocatore.

Eriksen a Milano, in giornata l'incontro per discutere la soluzione

Eriksen da ieri è tornato a Milano, dove ha raggiunto il suo agente Martin Shoots e dove incontrerà in giornata il management interista per discutere la soluzione. Come riporta l'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, l'exit strategy accettata da tempo dal giocatore e dal suo staff è quella della risoluzione, anche se resta da capire se basterà l'incontro di oggi per arrivare all'intesa. Poi Eriksen sarà di nuovo proprietario del suo cartellino e potrà decidere dove accasarsi visto che dalla Premier fino ai campionati olandesi e danesi, il suo ritorno in campo è possibile per regole meno restrittive in merito alle sue condizioni fisiche. 

LEGGI ANCHE: Salernitana, nessuna offerta concreta. Il comunicato ufficiale sulla cessione del club

ESCLUSIVA IPG - John O'Shea: "Trapattoni e Ferguson straordinari. Cristiano Ronaldo sempre motivato"
Dumfries-Alex Sandro, Rocchi: "Decisione giusta, margine di interpretazione anche al Var: bisogna fare meno polemiche"