Andrea Agnelli
Serie A

Plusvalenze Juventus, gestione fiscale non "limpida". Nel mirino degli inquirenti anche fatture, stipendi e pagamenti

Il caso plusvalenze ha posto il mercato della Juventus sotto la lente d'ingrandimento della Procura di Torino

Ludovica Carlucci
02.12.2021 12:56

Il caso plusvalenze ha posto il mercato della Juventus sotto la lente d'ingrandimento della Procura di Torino. In particolare, a finire nel mirino degli inquirenti anche fatture, stipendi e pagamenti. I pm intendono analizzare in maniera approfondita i conti della società bianconera, e per farlo sono pronti ad affidare a un consulente il compito di verificare i bilanci degli ultimi tre anni. Stando a quanto riportato dal portale Area Napoli, al momento si procede per false comunicazioni di società quotate ed emissione di fatture per operazioni inesistenti: 282 milioni (su un totale di circa 320) di plusvalenze che i pm ritengono «fittizie», non legate ai ricavi effettivi e fatte maturare ad arte con l’obiettivo di mascherare le perdite di esercizio. Ma gli investigatori stanno verificando anche i pagamenti ad agenti e intermediari.

LEGGI ANCHE: Caso Materazzi, Ibrahimovic senza peli sulla lingua: "Quando uno non è bravo nel gioco, ricorre a tutti i mezzi per imporsi"

Cassano: "Real Madrid? Sono stato un cretino. Mangiavo come un cane e avevo una panza enorme"
Kjaer, brutte notizie per Pioli: per il danese danno ai legamenti e lungo stop