Ecco le prime dichiarazioni di mister Nicola al termine di Udinese Empoli di oggi

Il tecnico dei toscani Nicola, con grande eleganza e tranquillità commenta la prestazione dell'arbitro Guida dopo la partita di oggi al Bluenergy Stadium, reo di aver annllato un gol apparentemente valido quando la partita era ancora sullo 0 a 0. NIcola così commenta: 

E' inaccettabile il gol annullato. Va detto di in modo pacato ed educato. Ho stima per il direttore di gara che reputo uno dei migliori arbitri in circolazione, ma oggi penso non abbia dato il giudizio giusto.  Posso accettare il fischio sulla trattenuta finale in area quella si, ma il gol era regolare.

e di nuovo sul gol annullato: 

Non capisco perchè sia successo, abbiamo un supporto,  il var,  e non mi capacito di una decisione così, errata. 

E' giusto dirlo, non sono d'accordo sulla decisione arbitrale ma lo accetto perchè sono un professionista come lo sono i miei giocatori .

E sulla partita dei suoi ragazzi mister Nicola prosegue:

I ragazzi hanno fatto una grandissima partita. Siamo venuti qui con un peso specifico non indifferente e con un migliaio di tifosi al seguito. I tifosi stanno percependo quello che stanno mettendo i ragazzi per ottenere questa salvezza e dobbiamo proseguire su questa strada. 

e sul futuro prossimo e sulla prossima sfida Nicola prosegue:

Abbiamo sette giorni per credere in questa salvezza e che se avverra avremo fatto una cosa straordinaria . Dobbaimo accettare anche quello che possa andare oltre, e che non possiamo controllare. Dobbiamno stare calmi sereni ed essere convinti di fare quello che è giusto. 

Abbiamo incontrato squadre in forma, che giocavano per un obbietivo come il nostro o supoeriore. Ora tiriamoci su le maniche saranno sette giorni di fuoco. 

Lo stesso Nicola aveva detto prima della partita:

Consapevoli, determinati e un pizzico di follia. Abbiamo fatto quello che dovevamo.

Siamo sereni. Ci siamo preparati. L'idea è quella di esprimere noi stessi, senza essere particolarmente preoccupati. Non vogliamo snaturarci per questa partita. E non ci interessano neanche le combinazioni delle altre partite delle dirette concorrenti. Nei miei mesi qui a Empoli ci siamo sempre comportati con questo dettame alla base. E questo ci ha permesso di arrivare a questa gara ancora in corsa per il nostro obiettivo". 

Riguardo all'Udinese Nicola aveva detto nel pre partita 

"è una squadra molto fisica - spiega Nicola -. Hanno capacità di giocare queste gare. La giocano in casa. In uno stadio bellissimo, ci sarà un contorno fantastico. Ci aspettiamo di esprimere il massimo come loro. Noi dovremo avere ancora più entusiasmo di loro"

 

Qui Empoli - il tema della partita 

Più Empoli che Udinese nel primo tempo. Toscani fermati solo dal Var e dall'Arbitro Guida che al 39' annulla il gol a Maleh per un fallo in area di Niang su Kristensen. Primo tempo con più falli e sportellate che gioco da serie A. Non bastano nenache i 5 minuti di recuopero per vedere azioni degne di nota.

Empoli più frizzante nel secondo tempo ma senza la forza di colpire l'Udinese che sfiora il gol al 57' con Davis che mette a lato di poco facendo tremare la retroguradia , e non solo, dei toscani che comunque si salvano dalal capitolazione prematura.

Mister Nicola inserisce forze fresche sul finale, Marin e Cambiaghi, per cercare di portare a casa i tre punti. Ed è proprio al 90' Cambiaghi, neoentrato, ad ottenere il calcio di rigore con un anticipo su Lazar Samardzic, che lo tocca irregolarmente. Niang non sbaglia dal dischetto e porta in vantaggio l'Empoli. Ma è una giornata sfortunata per i toscani che non sono in grado di tenersi stretti la vittoria che sfugge al 90' + 12'  quando una disattenzione difensiva costa cara. Fazzini trattiene irregolarmente Payero in area e dopo una lunga revisione al Var, Guida decreta il penalty a favore dei friulani. Dagli undici metri non sbaglia Samardzic che con freddezza trova l'incrocio dei pali e mina la salvezza dei toscani.  L' Empoli visto oggi è comunque una squadra tosta che con impegno cerca la salvezza con tutti i mezzi a dispspoizone. Empoli comunque sfortunato ma alal fine ahimè ognun pianga sè stesso. 

Niang in gol su rigore
Niang Empoli

Leggi anche: https://www.ilpallonegonfiato.it/news/449614089734/al-mapei-e-festa-rossoblu-prati-lapadula-salvano-il-cagliari-sassuolo-ad-un-passo-dalla-b

 

 

Bruno rivela: "Vialli? Lo menavo ma mi disarmava. Di Canio? Un gran cacacazzi, piagnucolava..."
Al Mapei è festa rossoblù: Prati-Lapadula salvano il Cagliari. Il Sassuolo vede la B

💬 Commenti