Duro attacco ironico sferrato dal giornalista del Corriere della Sera Luca Gelmini, che riferendosi all'episodio di Pulisic in Genoa-Milan ha scritto alcune righe sul noto quotidiano: “Allora: il petto di un milanista è più prominente di quello degli altri esseri umani. È scientificamente provato. La gabbia toracica rossonera si estende fino a quello che un professore del San Raffaele potrebbe definire avambraccio. (…) Anche il dottor Nowzaradan non esiterebbe a definire «misterioso» il petto di un milanista. Misterioso e gaudioso (…)".

Luca Gelmini (Corsera) contro il Milan: “Mani grandi perché sono stati in B”

Continua così il giornalista del CorSera: "E così le mani. Ma voi le avete mai viste le mani di un milanista? Intanto sono grandi quanto quelle di Gianni Morandi. Mani grandi, mani senza fine. Sono mani callose, perché hanno raccolto con grande dignità i frutti in serie B. (…) Capite bene che di fronte a tal prodigio corporeo, non si può pretendere che un comune mortale che sta al Var possa stabilire se Pulisic si sia aggiustato il pallone di braccio, avambraccio, petto, addome o collo".

corsera milanisti
Didier Deschamps e il suo attacco all'Italia: "Fu avvantaggiata agli Europei, ecco perché"
Costacurta su Pulisic: "Ipocrita dire che non ci sono immagini: sono anche piuttosto chiare..."

💬 Commenti